Sant’Arpino

Di Santo: “A Sant”Arpino esiste solo il fratello del sindaco”

Eugenio Di SantoSANT’ARPINO. Con un pubblico manifesto dall’emblematico titolo “I fratelli savoia colpiscono ancora”, la coalizione politica “Alleanza Democratica per Sant’Arpino”, capeggiata dal candidato sindaco Eugenio Di Santo, denuncia fortemente l’operato dell’amministrazione comunale.

E in particolare il sindaco Savoia “che in meno di tre mesi ha consentito al fratello Carlo di ottenere due incarichi che complessivamente ammontano ad oltre 100 mila euro”. “Un’operazione vergognosa – commentano dalla coalizione – che ha procurato anche frizioni nella maggioranza con l’allontanamento del vicesindaco Del Prete”. Di seguito il testo del manifesto: “L’incapacità di amministrare del Sindaco è stata compensata dalla sua capacità di ‘sistemare’ il fratello Carlo. L’ennesima riprova è data dalla delibera nr. 1 del 30/01/2008 del consiglio di amministrazione del C.S.T. (Centro Servizi Territoriali) con cui viene pagata la somma di 35mila euro per la nomina di Carlo Savoia a coordinatore di progetto. Ciò spiega l’insistenza con cui Giuseppe Savoia ha chiesto l’approvazione della delibera di Consiglio Comunale di adesione al suddetto ente (Delibera nr. 19 del 19/06/07) in un’ottica di intesa con il Presidente delle Provincia alla vigilia della nascita del Partito Democratico. L’incarico segue di appena due mesi quello di nomina a direttore generale del consorzio farmaceutico (C.I.S.S.) del solito fratello Carlo per un importo di oltre 50mila euro”. “A Sant’Arpino c’è solo il fratello del sindaco? Con tanti giovani e bravi laureati, costretti spesso a lavori di ripiego, solo il fratello del sindaco è in grado di ricoprire tutti questi incarichi?”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico