Italia

Diana, torna la tesi del complotto. Al Fayed attacca i Windsor

Diana e Dodi al fayedLONDRA. “I reali inglesi? Sono la famiglia Dracula”. La dura affermazione porta la firma di Mohamed Al Fayed, padre di Dodi, il compagno della principessa Diana morto con lei nel “97 a Parigi.

Il magnate egiziano ha dichiarato davanti all”Alta Corte di Londra di essere sicuro che Lady D. sia stata uccisa. Al Fayed ha ritenuto il principe Filippo, marito della regina Elisabetta, un “razzista” e un “nazista”. “E’ ora di rispedirlo in Germania da dove viene. Volete sapere il suo nome per intero? Finisce con Frankenstein”, ha detto il padre del defunto. Lo stesso Al Fayed ha poi dichiarato che Diana era incinta e che lei e Dodi avrebbero presto annunciato il loro fidanzamento. Torna, dunque, alla ribalta la tesi del complotto. Secondo il magnate, Diana “sapeva che il principe Filippo e il principe Carlo si volevano sbarazzare di lei”. L’uccisione della principessa, per il padre di Dodi, sarebbe stata “decisa a tavolino”, con la “regia” del principe Filippo. Tra l’altro, il maggiordomo di Diana, Paul Burrell, che il mese scorso ha testimoniato in aula, oggi afferma di non aver detto tutta la verità. Secondo il “Sun”, che annuncia un video con la sua testimonianza esclusiva, Burrell rischia ora dieci anni di carcere per falsa testimonianza. Burrell avrebbe nascosto un’importante conversazione con la regina Elisabetta, pochi mesi dopo la morte di Diana e Dodi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico