Campania

Santa Maria CV, “Teatro d”Ascolto” al Garibaldi

Mina DiodatoSANTA MARIA CV (Caserta). Domenica 17, alle ore 19, presso la “Sala degli specchi” del Teatro Garibaldi di S. Maria C.V., andrà in scena lo spettacolo “Letture dal contemporaneo: corpi fatti e disfatti”.

Si tratta di brani di letteratura moderna per due voci e chitarre; da Stefano Benni, Eve Ensler, Giulia Blasi, Tiziano Scarpa, con: voce maschile- Andrea Manferlotti , voce femminile – Gioia Fusco , chitarre – Daniele Gogliettino e Jenny Esposito. Secondo appuntamento dell’iniziativa “Teatro d’Ascolto” rassegna itinerante di teatro in biblioteca e “Ombre legate” mostra fotografica di Mina Diodato, organizzata dall’Unart Group (gruppo universitario) in collaborazione del “Centro Studi VOX”, finanziata dalla S.U.N. e col Patrocinio, per questo appuntamento, del comune di Santa Maria Capua Vetere. “Queste sono il tipo di iniziative che l’Ateneo sostiene con convinzione – dice la professoressa Marialuisa Chirico, membro della commissione per le attività culturali e formative proposte dagli studenti della S.U.N. – perché costituiscono un momento di crescita culturale degli studenti e ne esaltano le capacità creative e organizzative”. “Troppo spesso il teatro parla d’attualità e non di verità. – dice il direttore artistico Andrea ManferlottiL’anima intrinseca nei corpi di un attore, un’attrice ed un musicista, racconta di ferite e di dolori del corpo. Dolori veri di corpi reali, le cui ferite rivivono in orrori antichi e moderni, passati e contemporanei. Colonna portante di tutte le voci che qui gridano ognuna il proprio dolore (fisico o mentale che sia) è il corpo, unico vero fattore a tutti in comune. Cambiano i racconti, gli autori e le ambientazioni, ma è sempre il nostro corpo, nel nostro mondo, in questi nostri giorni”. “Dopo la Lettura Dante svolta a Marcianise che ha avuto un notevole successo di pubblico, soprattutto giovanile – continua Enzo Raucci coordinatore ed ideatore dell’iniziativa- sperimentiamo anche a S. Maria C.V., la formula del “Teatro senza fronzoli”, risparmiando sulle scene, garantendo un teatro dell’attore e della parola, allo scopo di offrire un appuntamento di qualità ad un costo contenuto, nel nostro caso addirittura gratuito, tutelando così a tutti il diritto alla cultura”.

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare, per informazioni sull’iniziativa, ad ingresso gratuito, che si avvale anche della collaborazione delle associazioni “Ingrid Nogueira”, “Terra”, “Mos’s”, è possibile contattare Enzo Raucci al 339-2446233, visitare il sito www.unartgroup.it oppure scrivere a unartgroup@fastwebnet.it .

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico