Aversa

Pallavolo, Centro Santulli sconfitto nel big match col Benevento

Dora SolloAVERSA. Nulla da eccepire sulla prestazione del Benevento, nulla da recriminare al sestetto aversano. Si chiude 3-1 per le beneventane il big match della quindicesima giornata tra Centro Santulli Aversa e Accademia Benevento.

Le ragazze guidate da coach Montemurro hanno dato prova di grande resistenza ma soprattutto di forte volontà: prestazione d’autore quella del duo Fattaccio-Sollo che hanno messo in scena probabilmente la migliore partita della stagione, supportate dalla regia di Picerno altrettanto meritevole. Montemurro, messo alle strette dai problemi fisici di Fattaccio, che ha giocato una intera partita con la fascia medica alla schiena, e ai problemi di Savostianova, ha dovuto optare ancora una volta su Vinaccia, che da centrale è andata a coprire il gioco in banda. In un Pala Tedeschi gremito, comunque, si è assistiti ad una bella partita dall’alto valore tecnico ed agonistico, con due compagini motivate e che, al di là del risultato finale, hanno dimostrato di essere le più forti del girone. Il primo set si chiude positivamente per le aversane che riescono ad approfittare di un sestetto ancora in rodaggio. E’ il Centro Santulli a decidere i ritmi della gara, e le ragazze di coach Montemurro mostrano una eccezionale coesione. Messo in archivio il primo parziale (25-21), la seconda frazione comincia a delineare un po’ di più l’aspetto veritiero della gara: il centro Santulli cerca lo scatto in avanti, ma Marchetto e compagne non mollano. Le aversane dalla seconda sospensione tecnica cominciano a lasciare qualche punto per strada, complice anche un arbitraggio impreciso. Ne può approfittare coach Carratù che sprona le sue ragazze e riesce a finalizzare meglio in attacco e chiudere sul 25-20. E’ la terza frazione a regalare uno spettacolo di elevata caratura tecnica: punto su punto le due squadre si affrontano a viso aperto: Vinaccia, che in settimana aveva dato prova di grande incisività ma che non ha saputo gestire un momento centrale della gara, lascia spazio alla Savostianova, cambio che però non darà i risultati sperati. Sono gli attacchi di Pierantoni e Tosti, con alle spalle un ottima Vojth, a chiudere definitivamente i conti (25-20). Non c’è più nulla da fare, le beneventane supportate dalle centinaia di spettatori del Pala Tedeschi prendono il sopravvento e cominciano ad allungare il passo: a Fattaccio e compagne non si può chiedere di più di quello che hanno dato, alle ottime percentuali della ricezione non c’è nessuna critica da fare se non in positivo, dunque non resta all’Accademia di infliggere il colpo di grazia alle aversane, colpo che vale tre punti importanti che vanno ad aggiungersi alle sei lunghezze di distacco in classifica dall’Aversa. “Benevento ha giocato una ottima partita e non c’è che dire”, questo il commento del vice allenatore Riziero Laurenza che continua: “Abbiamo dato fiducia alle ragazze e ne daremo ancora tanta. E’ importante in questo momento non cadere in errore e rilanciare l’ottimo lavoro che il sestetto sta dimostrando da inizio campionato. Siamo solo a metà campionato e gli obiettivi primari non sono fuori dalla nostra portata”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico