Aversa

Crisi vicina alla soluzione: “pace” Ciaramella-Sagliocco

Mimmo CiaramellaAVERSA. Risoluzione della crisi amministrativa in dirittura d’arrivo. Potrebbe essere la settimana prossima quella buona per giungere alla quadratura del cerchio da parte del sindaco azzurro Mimmo Ciaramella.

Quest’ultimo sta tentando di conciliare le due opposte volontà dei partiti che compongono la coalizione di centrodestra: Forza Italia, che insiste per l’azzeramento della giunta, mentre Udc, An e Gruppo delle Libertà chiedono che si passi attraverso una verifica dell’attività di giunta che, di fatto, “non è mai stata in grado di operare proprio per le divisioni interne al partito di maggioranza relativa”. Ed ancora una volta il problema sembra essere tutto interno a Forza Italia che deve comporre le velleità di due leader, Ciaramella ed il consigliere regionale Giuseppe Sagliocco, dando vita ad una “partnership” tra i due, una sorta di condominio del comando in casa azzurra. E i due contendenti, agli inizi di dicembre, avevano anche raggiunto una sorta di pace con tanto di abbraccio sotto gli occhi di un senatore Pasquale Giuliano che impartiva anche la sua “benedizione”. Il tutto durò qualche giorno, fino alla successiva ulteriore guerra terminata con il ritiro dei due assessori azzurri, Luciano Luciano e Isidoro Orabona, dalla giunta guidata proprio da Ciaramella, con tanto di dichiarazione di appoggio esterno da parte dei berlusconiani. Successivamente, il sindaco si è posto a fare da mediatore tra le diverse esigenze dei partiti ed ora pare che, ancora una volta (ma fino a quando?), il sindaco ed il consigliere regionale abbiano due facce della stessa medaglia, per cui sono costretti a far buon viso a cattivo gioco e convivere almeno fino al prossimo bivio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico