Campania

Rifiuti, “flop” dell”Esercito a Mondragone

Ugo Alfredo ConteMONDRAGONE (Caserta). Nella serata di lunedì sono giunti a Mondragone quindici automezzi dell’Esercito Italiano, così come annunciato, per prelevare circa 30 tonnellate di rifiuti in prossimità delle scuole cittadine.

Giunti in Piazza Falcone è pervenuto un inatteso “dietrofront”: dopo aver iniziato a caricare i primi quantitativi di immondizia, l’Esercito li ha nuovamente scaricati creando una piccola “montagna” in piena Piazza Falcone. “Sono amareggiato e stupito. – afferma il sindaco Ugo Alfredo ConteNon rimprovero niente all’Esercito Italiano, figuriamoci, ma sono rimasto di sasso! Già 30 tonnellate sono una goccia nel mare di immondizia che ci sommerge, ma che al danno si aggiunga anche la beffa questo è inaccettabile. Ho saputo che la prevista azione per recuperare almeno 30 tonnellate è stata bloccata, ma non capisco quali siano stati i motivi. Che dire? Sono senza parole! Questo governo, per fortuna sfiduciato, prima ha messo i nostri amati soldati a fare gli spazzini e poi mette in piedi delle sceneggiate! Se il Governo promette un intervento, come è possibile fare dietrofront appena iniziate le operazioni di pulizia? Questo comporta solo e soltanto ulteriore sfiducia sull’operato delle istituzioni, in un momento in cui non ce ne bisogno”.

Sulla questione si esprime anche l”assessore all”Ambiente, Giuseppe Plazza: “Sono avvilito per quello che è successo la notte scorsa. Non è possibile inviare una task force composta da oltre 20 militari e ben 13 automezzi per prelevare un quantitativo minimo di rifiuti pari a 30 tonnellate e ritornarsene a casa con un flop clamoroso senza aver raccolto nulla! E’ assurdo inviare una forza di tali dimensioni per rimuovere poco più dell’1% dei rifiuti giacenti a terra, ma è ancora più assurdo impegnare uomini e automezzi militari distaccati da altre regioni italiane e non sapere che gli impianti dove portare i rifiuti sono saturati o addirittura in agitazione sindacale! Qui si sta passando sulla pelle dei cittadini! Non si può gestire l’emergenza senza avere la conoscenza del territorio o privilegiando esclusivamente la città di Napoli. Mondragone è sommersa dai rifiuti, ma a quanto sembra ciò non interessa al Commissariato per l’Emergenza! Siamo cittadini che hanno – almeno – la stessa dignità di quelli di Napoli! Qualcuno doveva sapere che per la serata di lunedì non era possibile conferire i rifiuti al C.D.R. di Giugliano. Bastava semplicemente avvertire l’Amministrazione e, disciplinatamente, avremmo atteso pazientemente di nuovo il nostro turno. L’auspicio che ci poniamo, da uomini rispettosi delle istituzioni, è che nel più breve tempo possibile venga predisposta una nuova missione nella nostra città con un quantitativo da prelevare ben superiore a quello precedentemente stabilito”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico