Italia

Speciale rinuncia al reintegro e scrive a Napolitano

Il generale Roberto SpecialeROMA. Il generale Roberto Speciale, dopo la sentenza del Tar Lazio che ha ritenuto illegittima la sua destituzione da comandante generale della Guardia di Finanza, rassegna le proprie dimissioni, rinunciando quindi a rientrare nell’incarico.

Speciale ha inviato una lettera al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, chiarendo di voler mettere fine a “una vergognosa polemica”. “Il Tar Lazio mi ha restituito il comando della Guardia di Finanza. Io per spirito di servizio, affinché cessi così una vergognosa polemica, faccio un passo indietro e rinuncio all’incarico. Quello che mi premeva e che i giudici mi hanno restituito è l’onorabilità. Ora sono soddisfatto e non ho altre richieste”, ha detto oggi il generale. Da parte sua, il governo, attraverso il presidente del Consiglio Romano Prodi, ha detto che la lettera inviata da Speciale a Napolitano è “irrituale e non muta la posizione del governo”. “Vedremo nelle prossime ore come fare da un punto di vista procedurale”, ha concluso il premier.

Articoli correlati

Il Tar Lazio reintegra il generale Speciale di Antonio Taglialatela del 15/12/2007

Visco si salva per un solo voto di Antonio Taglialatela del 4/10/2007

Speciale querela Padoa Schioppa di Alessandro Pecoraro del 18/07/2007

Caso Visco, Berlusconi invoca intervento di Napolitano di Antonio Taglialatela del 3/06/2007

Visco rimette la delega sulla GdF, Speciale sostituito di Antonio Taglialatela del 2/06/2007

La Procura di Roma apre un fascicolo sul caso Visco di Antonio Taglialatela del 25/05/2007

Altri tre generali della GdF accusano Visco di Antonio Taglialatela del 24/05/2007

Il Giornale accusa Visco di pressioni sulla GdF di Antonio Taglialatela del 23/05/2007

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico