Italia

Uccide l”amante ispirandosi all”omicidio di Meredith

il luogo del delittoPARIGI. Jessica Davies, studentessa inglese di 28 anni, nipote del noto parlamentare laburista, Quentin Davies, ha tagliato la gola e ucciso il suo amante durante una notte di sesso estremo.

Durante gli interrogatori ha dichiarato di essersi ispirata al delitto di Meredith Kercher, avvenuto a Perugia. Sembra che la giovane, dopo la separazione da un suo fidanzato francese, si era data all’alcol, alla droga e ai rapporti occasionali. L’altra sera aveva conosciuto Olievier Mugnier, 24enne disoccupato del sobborgo parigino di St Germain-en-Laye, in un pub sotto casa. Hanno scambiato qualche effusione e poi si sono recati nell’appartamento di lei, probabilmente sotto l’effetto di alcol e stupefacenti. Durante un gioco erotico la ragazza ha impugnato un coltello e reciso la carotide al 24enne, per poi infierire su di lui con diverse coltellate “in preda alla paura e alla frustrazione”, come hanno raccontato le forze dell’ordine. Per Mugnier non c’è stato niente da fare: era già morto quando sono giunti i soccorsi, allertati dalla stessa giovane. Stando al rapporto degli agenti intervenuti sul posto, la Davies non si reggeva nemmeno in piedi tanto che era ubriaca. I suoi vicini di casa hanno affermato che “la ragazza avesse qualche problema” e che era “peggiorata moltissimo dopo la separazione dal fidanzato” con cui aveva condiviso l’appartamento per quattro anni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico