Italia

Smettetela di attaccare la Chiesa

missionariForse anche la sinistra estrema ha capito di aver esagerato con la Chiesa, l’astenersi dal voto ha fatto fare marcia indietro su certi giudizi nei confronti del Vaticano.

In ogni apparato ci sono lati negativi, se la Chiesa assorbe 4 miliardi di euro sono nulla a confronto di quello che assorbe la classe politica dalle nostre tasche, eppure non diciamo niente e continuiamo a votarli. Diventa tutto strumentale quello che si dice e si fa sulla Chiesa.

L’Italia è un paese a prevalenza cattolica da sempre, la sua laicità permette di poter avere una fede religiosa anche diversa da quella cattolica. Ognuno è libero di professare quale fede vuole, senza intaccare quella dell’altro; la liberta di culto, però, non deve creare odi che possono mettere a rischio la stabilità sociale. Non voglio soffermarmi su questo, bensì, far capire il valore che ha la Chiesa per noi e per i nostri figli.

Ciò che essa fa per i poveri, gli emarginati, le persone in difficoltà, non lo fa neanche la politica. Se la Chiesa attinge fondi attraverso le nostre dichiarazioni dei redditi sono soldi che vengono girati per opere di carità. Quelli che vogliono insegnare la moralità attaccando la Chiesa sono soltanto dei facinorosi che vogliono mettersi all’attenzione di qualcuno, ma non conoscono i reali sforzi che compie la stessa ogni girono per la gente.

missionariLe Caritas, centri di educazione, Azione Cattolica, missionari, tutti strumenti creati a sostegno di intere popolazioni bisognose di aiuto, compresa buona parte del popolo italiano, che oggi si affida proprio alle Caritas per mangiare, visto che non arriva a fine mese. Chi condanna è magari quello che la domenica si reca allo stadio a vedere la partita, va al parco a distendersi, in pizzeria per cenare, a spassarsela in discoteca, mentre ci sono migliaia di giovani e meno giovani che attraverso gli strumenti della chiesa compiono opere di carità in giro per il mondo. Quelli che condannano e vogliono “dettare leggi”, che siano politici o gente comune, mai si metterebbero al servizio della gente.

La Chiesa è sinonimo di carità, avrà anch’essa i suoi lati negativi, ma dalla nascita dell’umanità ha avuto sempre un ruolo centrale mettendosi al servizio di popoli colpiti dalla povertà. Per tutto ciò, e lo dico per tutti coloro che vogliono in un certo senso mettere in cattiva luce strumentalizzando il suo valore, per queste opere ci vogliono tanti soldi, da qualche parte devono pur uscire.

Smettetela con i soliti giudizi perché sono poche le persone che vi seguono; al contrario, documentatevi su quello che fa la Chiesa, mettendolo a confronto con quello che fanno altre religioni, poi capirete che quello che dite sono solo chiacchiere che non hanno nessuna utilità.

C’è in atto in questo paese qualcosa che vuole distruggere a tutti i costi i valori che ha la Chiesa nel mondo, soprattutto quelli basati sulla famiglia naturale e sulla carità verso gli altri. Ognuno di noi può credere o non credere, per questo è fondamentale la laicità di un paese, per non condizionare le scelte individuali. Ma nel voler far credere che la Chiesa sia “ladra” o altro ancora, beh, qui bisogna porre un freno perché si sta superando ogni limite.

Invito tutte quelle persone, soprattutto i giovani che sono condizionati da questo particolare momento, di girarsi il mondo, e capire quello che fa la Chiesa, sicuramente cambieranno idea e la smetteranno con la strumentalizzazione che, ancora una volta, viene da una piccola classe politica che vuole cambiare regole esistenti da secoli e che sono le uniche che hanno dato un vero sostegno alla gente.

missionariConcludo con una piccola considerazione: sono stato sempre convinto che il giornalismo è come il missionario, deve girare per capire e catturare notizie che altri non hanno, mettendosi al servizio della gente e non della politica, come succede oggi, portando alla luce senza paura tutte quelle cose negative che servono a migliorare le condizioni di una società, informando correttamente la gente. Questo vale anche per i giudizi sulla Chiesa, per tutti coloro che hanno un giudizio negativo su di essa perché catturati dall’onda mediatica con informazioni scorrette.

Ebbene, in occasione dei loro viaggi, invito queste persone ad evitare per una volta di andare come turisti alle Maldive o nei paesi tropicali ma di recarsi in una di quelle nazioni dove la sofferenza è al primo posto, dove malattie scioccanti e la fame uccidono milioni di persone. Soltanto così potrete capire che cos’è la Chiesa e quale valore insostituibile ha.

Io l’ho fatto, fatelo anche voi, perché sapere solo giudicare senza conoscere i fatti toccandoli con mano, ma solo per sentito dire, porta ad essere dei semplici servitori di un sistema che vuole distruggere e non costruire. La Chiesa costruisce tutti i giorni con soldi nostri ma destinati a valori umani che nessuno è in grado di dare, istituzioni comprese.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico