Italia

Perugia, Meredith avrebbe fatto sesso con il suo assassino

Meredith KercherPERUGIA. Meredith Kercher, la studentessa inglese di 22 anni trovata morta a Perugia due giorni fa con la gola tagliata, avrebbe avuto un rapporto sessuale con l’assassino prima che questi la uccidesse con un coltello o punteruolo. L’ipotesi scaturirebbe dai primi risultati dell’autopsia effettuata sul corpo della ragazza.

Meredith KercherIl decesso sarebbe avvenuto nella notte tra giovedì e venerdì, tra le 2 e le 4. Nel pomeriggio di venerdì, alle 13.30, è stato ritrovato il cadavere, nella sua camera, chiusa a chiave, dell’abitazione in viale Sant’Antonio a Perugia che Meredith condivideva con altre studentesse. Era in Italia dal mese di agosto per frequentare l’università nell’ambito di uno scambio culturale europeo del programma Erasmus. Il suo corpo era a terra, supino, coperto da un piumone. Indossava una maglietta alzata fino al collo e con un profondo taglio alla gola. La giovane britannica aveva partecipato ad una festa mercoledì sera, mentre giovedì aveva cenato a casa di un’amica e visto un film con lei. Da lì era uscita intorno alle 21. Quello è stato l’ultimo momento in cui è stata vista. Si ipotizza che Meredith abbia incontrato qualcuno e con lui sia rientrata a casa. Sembra che non avesse legami sentimentali. Le sue coinquiline ed alcuni suoi amici sono stati ascoltati dalla polizia ma non avrebbero fornito indizi significativi. Gli investigatori, dunque, attendono i risultati definitivi degli esami medico-legali e, intanto, sono concentrati sui due telefonini cellulari di Meredith ritrovati nel giardino di un’anziana signora che abita a poche centinaia di metri dalla casa della giovane.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico