Aversa

Emergenza rifiuti, gli studenti protestano

cumuli di rifiuti in stradaAVERSA. Chiude, dopo due giorni, la discarica di Santa Maria Capua Vetere-San Tammaro e, a questo punto, la situazione ripiomba nel buio più nero per i comuni del casertano e dell’agro aversano in particolare.

Il sindaco Ciaramella – a Genova per un convegno Urban – era riuscito ad ottenere la rimozione dei cumuli di spazzatura davanti ad alcune scuole cittadine, oltre che all’ospedale “Moscati”. Un provvedimento che, comunque, non ha sortito alcun effetto tenuto conto che la situazione è migliorata per qualche ora, per poi ripiombare nel buio. Tra l’altro, sgomberare i rifiuti nei pressi delle scuole non significa scongiurarne la chiusura perché è la situazione globale che va valutata. In questo senso si prospetta anche la sospensione forzata della fiera settimanale del sabato che da sola produce alcune tonnellate di spazzatura. Insomma, il quadro continua ad essere drammatico ed iniziano le prime proteste, come quella di stamani da parte di una decina di classi del liceo scientifico “Enrico Fermi”. Premessa per una contestazione globale che potrebbe concretizzarsi in azioni eclatanti già nei prossimi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico