Italia

Sostegno al pm De Magistris dal gip di Milano Forleo

Il gip di Milano Clementina ForleoROMA. Solidarietà al pm Luigi De Magistris, espressa dal gip di Milano Clementina Forleo, intervenuta alla trasmissione “Annozero” di Michele Santoro.

Luigi De Magistris La Forleo dichiara: “Vengo dalla Puglia, una terra che amo, e dove vedo cose che puntualmente denuncio, anche se comincio a vedere dei passi avanti. Conosco gli sforzi e i sacrifici perché vinca il senso dello Stato e perché la legge sia uguale per tutti. Per me era un dovere essere qui e intervenire come magistrato a favore di De Magistris e di tanti altri colleghi che operano in territori difficili. Luigi ha avuto la sventura di imbattersi più di una volta nei cosiddetti poteri forti o meglio negli interessi collegati ai poteri forti. Ha pagato e sta pagando, ma è il coraggio quello che conta. Ho sentito il dovere di intervenire a favore del collega che sta subendo a mio avviso delle intimidazioni, delle pressioni, per aver scoperchiato delle pentole che non andavano scoperchiate. Spesso il giudice è lasciato solo anche dai propri colleghi”.

Il pm Luigi De Magistris sale agli onori della cronaca il 18 giugno scorso, quando dispone 26 perquisizioni in tutt’Italia ad amministratori calabresi, a manager, a un generale della Finanza e funzionari dei servizi segreti, nell’ambito dell’inchiesta denominata “Why not”. Ma la vera notizia, mai confermata, è che tra gli indagati c’è anche il presidente del Consiglio Romano Prodi. Dopo pochi giorni il ministro della Giustizia, Clemente Mastella, chiede al Csm il trasferimento d’ufficio del pm e del suo procuratore. Ora De Magistris dichiara di aver ricevuto intimidazioni: “Ho subito pressioni e intimidazioni da ambienti istituzionali. Sono sotto tutela, ma ho una vettura blindata senza benzina. Devo metterla di tasca mia. Quando propongo di usare la mia auto, mi vietano di posteggiarla sotto il palazzo di giustizia e se chiedo come devo fare mi rispondono che dovrei restare a casa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico