Aversa

PD, “Generazione U” sostiene Adinolfi nell”agro aversano

Mario AdinolfiAVERSA. Le primarie per l’elezione delle Assemblee Costituenti del Partito Democratico, nazionale e regionali, che si terranno il prossimo 14 ottobre, stanno rivelando sempre più, ogni giorno che passa, il loro carattere di processi totalmente eterodiretti dalle oligarchie partitiche.

Un’operazione di mera auto-perpetuazione delle attuali classi dirigenti Ds e Margherita che dietro la facciata di un evento soltanto formalmente aperto e partecipato e di un candidato segretario tanto mediaticamente appetibile quanto politicamente pavido, hanno già, de facto, prestrutturato gli equilibri correntizi, e di potere, del futuro partito. In questo contesto, chevede tra l’altro, in un processoche ci voglionofar credere come irreversibile, la riduzionedellaPolitica e della classe politica a serva di interessi loschi e per nulla trasparenti, con il risultato di untotale allontanamento dei cittadini da una partecipazione attiva a decidere dei loro interessi e di quelli deipropri figli, il coordinamento campano di Generazione U,rappresentando e raccogliendole idee e lavoglia di miglioraredi un gruppo di giovani efacendo massacritica con altre realtà ed esperienze che hanno sostenuto in Campania la candidatura di Mario Adinolfi(www.marioadinolfi.it) alla carica di Segretario del PD, si presenta anche nell’agro aversano. Anche nel terzo collegio della Circoscrizione Campania 2 che comprende i comuni di Aversa, Gricignano di Aversa, Carinaro, Cesa, Orta di Atella, Succivo, Sant’Arpino e Teverola, Generazione U è presente in maniera attiva, con il coordinatore Nicola del Piano (nicoladelpiano@gmail.com). Il Comitato si propone non soltanto di sostenere sul territorio la candidatura di Mario Adinolfi organizzando la propria listanel 3° collegio, appunto, ma altresì di entrare nel processo costituente campano per propiziare un radicale rinnovamento della classe dirigente locale, che favorisca l’affermazione dei giovani talenti campani formatisi all’ombra della modernità e del cosmopolitismo, e, soprattutto, che contribuisca alla formazione di una nuova cultura politica che faccia da preludio a quella vera e propria rivoluzione liberale, come è stata acutamente definita da qualcuno, di cui il nostro territorio ha disperato bisogno. Non partecipare a questo processo di democrazia e restare a guardare,sono convinto che nonrappresenti una scelta consapevole. Dunque, chiunque si riconosca in questo progetto e voglia lavorare con noi al cambiamento è assolutamente ben accetto, scrivete a nicoladelpiano@gmail.com.

Nicola del Piano
Coordinatore di Generazione U -area aversana

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico