Italia

Quali sono le cause scatenanti dello Stress?

StressCome fare per vivere nel mondo d’oggi senza farsi sopraffare dai problemi quotidiani? I nostri ritmi di vita sono sempre più frenetici. La mente ed il fisico sono sottoposti a sollecitazioni continue che possono essere fonti di stress. Le reazioni alle situazioni stressanti, però, variano da individuo ad individuo. Alcune persone, fortunatamente, sono in grado di reagire in maniera positiva e costruttiva allo stress.

Altre, purtroppo, reagiscono in maniera estremamente negativa facendosi letteralmente sopraffare dalle difficoltà. In ogni caso, gli esseri umani affrontano lo stress in maniera assolutamente soggettiva.

A secondo del carattere di ognuno di noi, i fattori che causano lo stress, avranno effetti più o meno pesanti. Ma quali sono le cause scatenanti? Come abbiamo già detto, le cause variano da persona a persona. Ognuno di noi ha un modo diverso di affrontare i problemi. La personalità e la capacità di reagire agli eventi traumatici sono diverse in ogni individuo. Esistono persone che reagiscono ai fattori stressanti con un atteggiamento positivo, accettando lo stress e, anzi, interpretandolo come una sfida con loro stessi. Altre persone, invece, lo affrontano con uno spirito negativo. Queste persone sono proprio quelle che, col tempo, ne subiscono pesantemente gli effetti. Lo accumulano sino al punto di subirne le conseguenze più letali. Sviluppando patologie, a volte, anche molto gravi. La morte di una persona cara, la perdita del lavoro, il divorzio dal proprio partner, il tradimento del proprio compagno/a, un tracollo economico sono eventi altamente traumatici tanto da rappresentare un serio pericolo per la salute psichica e fisica di chi li subisce. Anche i piccoli eventi della vita di tutti i giorni possono rappresentare una fonte notevole di stress. Lavorare in un ambiente insalubre o con colleghi ostili, fare sempre le stesse operazioni, ripetendo all’infinito sempre gli stessi gesti oppure essere costretti a smettere di fumare per ragioni di salute o cambiare repentinamente casa e, quindi, i luoghi in cui si è vissuto per anni sono fattori altamente stressanti. A questo punto, però, analizziamo il termine stress per capirne a fondo il vero significato. Ognuno di noi sa o pensa di saperne il significato. Lo stress è una tipica reazione d’adeguamento del proprio corpo ad una modificazione di carattere psichico, ambientale o fisico che provoca uno stato d’ansia, di nervosismo, di marasma generale. I sintomi dello stress sono facilmente riscontrabili: la sensazione di essere sempre stanchi, il battito cardiaco spesso accelerato, l’incapacità o la forte difficoltà a concentrarsi, gli attacchi di claustrofobia, le crisi depressive, la forte ansia, il sonno disturbato, i dolori ed i crampi allo stomaco, gli attacchi di colite e la diarrea, i problemi alla tiroide, la pressione alta, la perdita d’interesse per ogni tipo d’evento, la ricorrente necessità di urinare, la forte irritabilità, uno stato confusionale, etc. sono comuni a tutte le persone fortemente stressate.

Le conseguenze sul nostro corpo possono essere anche molto pesanti. Prima di tutto l’organismo reagisce allo stress incrementando la produzione d’alcuni tipi d’ormoni e contemporaneamente diminuendo o addirittura inibendo la produzione di altri. Ovviamente tale situazione provoca forti cambiamenti sia fisici sia psichici.

La produzione d’alcune sostanze è rallentata. La serotonina, fondamentale per riuscire a dormire serenamente, per controllare i ritmi circadiani e per il controllo della temperatura corporea; la dopamina fondamentale per il controllo del dolore e per la regolazione del piacere, sono solo alcune delle sostanze la cui produzione è influenzata negativamente dallo stress. Per combatterlo non serve eliminarlo completamente dalla nostra vita ma solo riuscire a controllarlo nel migliore dei modi.

Lo stress purtroppo, non dimentichiamolo, è parte importante dello stile di vita di ognuno di noi. Accontentiamoci, quindi, di governarlo e renderlo inoffensivo. Prima di tutto occorre agire direttamente sui fattori stressanti. Modificando i pensieri negativi che essi generano per mezzo di tecniche di rilassamento e di relax. Cercando di eliminare il maggior numero possibile di problemi. Cercando di non trascurare mai il benessere fisico e psichico. Cercando di non farsi influenzare nelle scelte da fattori esterni al proprio modo di agire e di pensare. Non avere rimpianti. Non serbare odi e rancori per nessuno. Cercando di godersi, appena possibile, il tempo libero. Divertirsi veramente e senza sensi di colpa per il tempo speso in cose fatue. Praticando regolarmente un’attività fisica piacevole e rilassante. Alimentandosi correttamente e facendo, dopo ogni pranzo, una breve passeggiata.

Lo stile di vita deve rispettare il più possibile i normali ritmi biologici. Dedicando il giusto tempo al riposo, ricordandosi che ogni essere umano ha bisogno mediamente di 8 ore di sonno per notte.

Al mattino non bisogna partire subito con un ritmo frenetico. E’ necessario fare prima una buona colazione. Bisogna dare del tempo all’organismo per mettersi in moto gradualmente e, poi, cominciare a lavorare, ritagliandosi, nel corso della giornata, un pò di tempo per fare quello che più interessa e piace. Fondamentale è dare la possibilità: alla mente di rilassarsi ed al fisico di rigenerarsi.

Durante il giorno, poi, è necessario restare calmi di fronte a tutte quelle piccole e grandi fonti di stress come il traffico, una prepotenza, una lite ecc. Chi ha dei problemi provi a parlarne in famiglia o con gli amici più cari: è sempre utile sentire il parere degli altri, vi aiuteranno, certamente, a trovare un aiuto e la soluzione migliore.

Ovviamente, chi non riesce a mettere in essere nemmeno uno di questi consigli o, peggio ancora, non ne ricava alcun beneficio, è bene che pensi seriamente di ricorrere all’aiuto di un bravo medico.

La medicina ha fatto passi da gigante nella cura dei disturbi causati dallo stress, ma in ogni caso, occorre prestare sempre molta attenzione a quanto è prescritto.

Le erbe miracolose e i prodotti che curano tutti i mali, compreso le ansie di tutti i giorni, non esistono. Bisogna assumere solo quanto è prescritto dal medico di base. E’ bene evitare, se possibile, l’assunzione di psicofarmaci.

Il loro uso influisce direttamente sulla produzione di sostanze naturali, come la noradrenalina, la dopamina, la serotonina, fondamentali, come abbiamo già detto, per il funzionamento ottimale dell’organismo.

E’ importante ricordare che il primo dovere è quello di far felici se stessi perché chi è felice ha, certamente, più possibilità di far felici anche gli altri.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico