Cesa

De Angelis commina una nuova ammenda di mille euro alla Geo-Eco

GeoEcoCESA. Ancora disservizi nella raccolta dei rifiuti solidi urbani e il Sindaco di Cesa, Vincenzo De Angelis, ha provveduto ad inviare l’ennesima contestazione con l’addebito di una penale di mille euro alla Geo Eco, che sarà decurtata dal canone da corrispondere al Consorzio CE2 nel mese di Agosto. Insomma, il primo cittadino di Cesa e il Consorzio sono ai ferri corti e la possibilità che sia rescisso il contratto con il servizio di igiene urbana affidato ad altra società si fa sempre più remota.

Vincenzo De Angelis“Ho dato mandato ai tecnici per studiare il modo e i termini per liquidare la Geo Eco – ha dichiarato il sindaco De Angelis -. Aspetto altri dieci giorni, dopodichè se non ci sarà un’inversione di rotta rescinderò il contratto. La cosa che mi fa più rabbia è che nonostante le precedenti contestazioni e addebiti questi continuano a fregarsene”. Infatti, solo alcuni giorni fa e precisamente il 22 agosto, il primo cittadino aveva provveduto a richiamare la Geo Eco e il Consorzio CE2 elencando una serie di carenze nell’espletamento del servizio e chiedendo il rispetto degli impegni contrattuali, quali: la raccolta capillare dei rifiuti, cosa che non avviene con puntualità; il servizio settimanale di raccolta della carta, della plastica e di svuotamento delle campane per la raccolta del vetro che risulta a dir poco scadente, mentre per i rifiuti ingombrandi l’attività non viene espletata da almeno sei mesi; lo spazzamento delle strade cittadine, previsto per tre volte a settimane, che viene svolto, quando viene svolto, nei modi e nei tempi di utilità del Consorzio; la pulizia delle caditoie e dei corsetti fognari, non ancora effettuata nonostante una richiesta per iscritto; infine, il lavaggio e la disinfezione dell’area mercato che non è stato mai svolto. Addebiti gravi davanti ai quali il Consorzio Ce2 non ha mosso un dito, anzi ha continuato stando all’odierna contestazione: “Da verifiche effettuate – ha scritto il sindaco al Consorzio – si è costatato che il servizio di raccolta dei rifiuti in data odierna, 27 agosto, non è stato effettuato regolarmente su tutto il territorio comunale. Considerata la gravità del disservizio sono costretto da contratto ad addebitarvi una penale di 1000 euro che verrà defalcata dal canone di Agosto, oltre la penale ancora da definire della nota del 22 agosto che sarà determinata con propria ordinanza”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico