Aversa

Ciaramella stoppa le polemiche sull’attribuzione delle deleghe ai consiglieri

Domenico Ciaramella AVERSA. “Come tutte le estati c’è sempre una notizia che deve tenere banco nelle conversazioni sotto l’ombrellone. Quest’anno è toccata alla questione dell’attribuzione delle cosiddette deleghe minori ai consiglieri comunali. Oggi intervengo in prima persona per chiarire la vicenda”. Così esordisce il sindaco Domenico Ciaramella per chiarire la questione, più volta riportata su più quotidiani, in merito alla distribuzione delle deleghe che sarebbe dovuta avvenire a settembre.

“A giugno, dopo le elezioni e prima del varo della giunta -spiega il sindaco – ho firmato un documento con i responsabili dei partiti nel quale c’era scritto che non avrei dato le deleghe ai consiglieri. Per questo motivo le deleghe agli assessori sono più ‘corpose’, ma ciò non prescinde dal fatto che ogni singolo assessore possa trovare collaborazione all’interno del proprio partito o della propria lista civica. Per il primo periodo della mia consiliatura, ovvero, per almeno i primi due anni, non si porrà, quindi, il problema dell’assegnazione delle deleghe, tranne se non dovessimo redigere un nuovo documento, cosa che per ora non si prospetta”. Nel prossimo interpartitico di maggioranza, però, si parlerà della possibilità di attribuire una delega a Adolfo Giglio, consigliere del Nuovo Psi “Considerando che il Nuovo Psi ha corso nella nostra coalizione –puntualizza ancora Ciaramella- e che solo ora ha formato un gruppo consiliare e ha chiesto visibilità, a settembre, nel primo interpartitico utile, discuteremo, con tutti i partiti della coalizione, della possibilità di attribuire una delega al consigliere socialista”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico