Sant’Arpino

Per la santarpinese Patrizia Aletta record italiano nel pentathlon lanci

Patrizia AlettaVILLA LITERNO (Caserta). L’atletica campana conquista un nuovo primato grazie alla santarpinese Patrizia Aletta. Il record arriva nel Pentathlon Lanci per la categoria F35.

Aletta, felice mamma trentacinquenne, atleta di livello internazionale nelle categorie master ha trovato le buone motivazioni al Comunale di Villa Literno, nel corso del Meeting Estate, manifestazione all’interno della quale era inserito il Campionato Regionale di Pentathlon Lanci Master per superare sé stessa. Il pentathlon lanci è una disciplina fondamentalmente anglosassone che mette insieme oltre ai conosciutissimi lancio del martello, del disco, del peso e del giavellotto, anche il lancio del martellone o peso con maniglia. L’Aletta già ai recenti Campionati europei indoor di Helsinki aveva siglato proprio nel lancio del martellone la nuova migliore misura mondiale al coperto, ratificata tra l’altro lo scorso mese dalla IAAF, facendo cadere lancio del martellol’attrezzo a ben 15 metri. I suoi parziali, a Villa Literno, sono stati di 48,40 metri nel martello, di 10,67 nel getto del peso, 35,85 nel lancio del disco, 24,81 nel giavellotto e 14,82 nel martellone, indubbiamente tutte prestazioni che possono essere migliorate ed ora l’obiettivo sono sia il mondiale master di Riccione ad inizio settembre, che i tricolori di Pentathlon Lanci a metà ottobre a Lecce. Nel frattempo per l’Aletta 3.654 punti che superano il precedente record di 3.536 della toscana Maria Letizia Bartolozzi, stabilito a Macerata nel 2003. La prova di Pentathlon Lanci è stata più che affollata, visto che ben 15 atleti si sono cimentati in questa gara alquanto inconsueta. La prova liternese era inserita nel Meeting Estate, manifestazione classica della prima parte della stagione estiva, che ormai ha superato le venti edizioni. Gli altri titoli del pentathlon lanci sono stati conquistati in chiave donne da Paola Della Vecchia (arca Atletica Aversa), che ha battuto la compagna di squadra , Patrizia Cipolletta, nella fascia F40, mentre Palma Ebraico (Arca Atletica Aversa) ha vinto il titolo F45. Tra i maschi la prova M40 è stata appannaggio di Emilio Trionfo (Atletica Virgiliano), davanti ad Esposito Marroccella Raffaele (Laudier Napoli), consorte di Patrizia Aletta. Tra gli M45 vittoria di Gianfranco Zapparrata (Arca Atletica Aversa). Ancora una doppietta aversana tra gli M50 dove Angelo Zagaria e Ciro d’Angelo si sono dati battaglia. Nella prova M55 vittoria per Domenico Damiano (Atletica Virgiliano), mentre tra gli M60 brilla Aldo Vitagliano (Hinna) davanti a Pietro Falco (Arca Aversa). I “giovanissimi” della fascia M70 vedono il mitico Nestore Amendola (Virgiliano), battere Luigi Ebraico (Arca Aversa). Nelle prove giovanili velocità-super per Ciro Morra (Atletica Villa Literno) che lancio del giavellottocorre i 60 metri in 7.7, davanti ai compagni Nicola Musto (8.0) , Raphael Diana (8.3) e Luigi Della Corte (8.3). Sui 60 metri 60 ragazze brilla Rosa Guida (Atletica Scuola Caserta) che batte Carolina Cecere e Margherita De Cristofaro dell’Arca San Marcellino. Sugli 80 cadetti in chiave donne vince Rosa Ciocio (Arca San Marcellino), e tra i maschi Agostino Esposito (Atletica Scuola Caserta), Il lungo ragazze vede ancora Carolina Cecere (San Marcellino) battere la coppia liternese formata da Maria Grazia Zagaria e Sara Palmiero, nella stessa prova al maschile tripletta di Villa Literno che piazza ai primi tre posti Ciro Morra, Luigi della Corte e Nicola Maisto. Sui 100 metri cadetti doppietta aversana con Emanuele Arbore e Antonio Guida sul poidio, Nella pari prova ragazzi oro per Francesco Santagata (Villa Literno), davanti a Nicola Palmiero (San Marcellino), mentre tra le ragazze c’è la vittoria di Nunzia Ronga (San Marcellino). Nelle prove riservate agli assoluti c’è da assegnare il Memorial “Roberto Fusco” sui 400 metri, a vincerlo è Marcello Riccardi, che di Roberto fu amico e compagno di squadra. Dall’alto arriva il buon 1,92 di Vincenzo Zagaria, mentre sui 100 metri brilla Vincenzo Lettieri che corre in 11.1. Dalla pedana del disco per gli allievi, brilla tra le donne Gerarda Zagaria e tra i maschi Marcello Scaringia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico