Orta di Atella / Politica

Del Prete e i Ds ortesi si autosospendono dal partito

(Visualizzato 1246 volte)

DSORTA DI ATELLA. I Ds di Orta di Atella, alla notizia del commissariamento della loro sezione cittadina, scrivono ai vertici nazionali, regionali e provinciali del partito comunicando la loro “autosospensione” per protesta.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

All’on. Piero Fassino
Segretario Nazionale D.S.
Al sig. Enzo Amendola
Segretario Regionale D.S.
Al sig. Ubaldo Greco
Segretario Provinciale D.S.

I sottoscritti membri del Consiglio Direttivo della Sezione D.S. “A. Gramsci” di Orta di Atella, eletti dal 4° Congresso sezionale svoltosi nei giorni 24 e 25 marzo 2007

VENUTI A CONOSCENZA

attraverso la stampa di essere stati commissariati con decisione del segretario regionale, Enzo Amendola, e del segretario provinciale uscente momentaneamente congelato, Ubaldo Greco, presa durante un incontro napoletano non si sa da quale organismo statutario;

ESPRIMONO

totale disapprovazione per l’azione messa in atto, che non ha nessuna giustificazione politica né morale in quanto non si può criminalizzare e cancellare un’intera classe dirigente solo perché vi sono due EX iscritti alla Sezione, attualmente incriminati seppure di reati gravi ma incensurati al momento dell’iscrizione;

CONDANNANO

il modo brutale e offensivo col quale si è proceduto al commissaria mento della Sezione, senza prima sentire o quantomeno preavvertire la dirigenza locale;

MANIFESTANO

la propria convinzione, anche sulla base di certe dichiarazioni e soprattutto di certi silenzi, che il commissaria mento della Sezione, il cui leader riconosciuto è da oltre un decennio Angelo Brancaccio, fa parte di un’azione di sciacallaggio che la vecchia e obsoleta nomenclatura dei D.S. di Terra di lavoro, con l’avallo dei padroni napoletani del Partito, sta portando avanti contro lo stesso Brancaccio, per eliminare un avversario interno col quale non ha possibilità di competere per consensi, popolarità e capacità politiche e di governo;

DENUNCIANO

la criminosità politica del commissaria mento di una sezione tra le poche in Campania con una sede sempre aperta, in cui ci si riunisce, ci si confronta, si prendono iniziative politiche, si mantiene e rafforza il contatto con la gente e il radicamento nel territorio, una Sezione che ormai da anni ottiene risultati elettorali lusinghieri non solo elezioni in cui sono impegnati i D.S. locali ma anche alle elezioni squisitamente politiche, viaggiando almeno con dieci punti di percentuale in più rispetto ai risultati provinciali, regionali e nazionali;

ESPRIMONO

piena solidarietà personale e politica ad Angelo Brancaccio, nella convinzione che dimostrerà la sua estraneità ai fatti contestatigli;

CONDIVIDONO

totalmente il comunicato diffuso dal Sindaco, Salvatore Del Prete, a nome della Giunta, dell’intera maggioranza amministrativa e suo personale;

SI AUTOSOSPENDONO

dal Partito, riservandosi di prendere una decisione definitiva alla luce degli ulteriori sviluppi della vicenda politica in atto.

Alessandra Arena, Tanya Brancaccio, Massimo Cirillo, Nicola Comune, Carlo Cristofaro, Carmen De Cristofaro, Arcangelo Franzese, Francesco Grassia, Andrea Lampano, Gabriele Misso, Pietro Mozzillo, Luigi Peloso, Francesco Piccirillo, Rocco Russo, Carmine Vozza.

I sottoscritti amministratori comunali diessini condividono integralmente il presente documento dei membri del Consiglio Direttivo sezionale e si autosospendono anch’essi dal Partito.

Salvatore Del Prete (Sindaco), Salvatore Del Prete (Assessore), Rosa Minichino(Assessore), Giuseppe Mozzillo (Assessore), Salvatore Patricelli (assessore), Salvatore Pisano (Assessore), Carmela Capuano (Consigliere), Giuseppe D’Ambrosio(Consigliere), Domenico Giovincella (Consigliere).

I sottoscritti membri della Commissione di Garanzia condividono integralmente il presente documento dei membri del Consiglio Direttivo sezionale e si autosospendono anch’essi dal Partito.

Salvatore Russo, Michele Pisano, Luigi Cirillo.

I più letti

Ultimi Commenti