Italia / Politica

Embargo Cuba, la Daudinot ad Aversa

(Visualizzato 1116 volte)

cuba libre!AVERSA. “Stop al vile embargo verso Cuba”. “Fuori i compagni dalle carceri”. “Libertà per tutti i Sud del Mondo”. Sono gli slogan che accompagneranno l’assemblea-dibattito organizzata dal laboratorio “TanaLab” che vedrà come ospite Indira Pineda Daudinot, responsabile dell’“Istituto Cubano d’Amicizia con i Popoli” per l’Italia.

TanaLabL’appuntamento è in programma giovedì 5 aprile, alle ore 19, presso il laboratorio per l’autorganizzazione sociale “TanaLab” di Aversa, in via Magenta 10. Tra i promotori, oltre a “TanaLab”, il Centro di Documentazione “Le radici e le ali” di Aversa, il Centro di Documentazione “Ondanomala” di San Cipriano, il coordinamento provinciale dell’associazione “Amicizia Italia-Cuba”, il Comitato Napoletano per la liberazione dei 5 patrioti cubani detenuti dagli Usa con l’accusa di terrorismo internazionale. “Mentre in tutto il Sud America esplodono movimenti di dissenso alle politiche imperialiste e neoliberiste, dall’Argentina al Venezuela, dalla Bolivia al Messico, oggi l’intero subcontinente latino-americano è una polveriera di lotta e riappropriazione: fabbriche autogestite, risorse nazionalizzate, terre occupate”, affermano i membri di TanaLab. “L’esperienza cubana – continuano – è stata ed è un punto di riferimento per tutti i popoli che oggi portano avanti movimenti antimperialisti e anticapitalisti. I media occidentali ci raccontano di uno stato dittatoriale e terrorista, mentre invece quest’isola è sotto l’attacco terroristico degli Usa, come dimostra l’ingiusta detenzione dei 5 compagni cubani accusati di terrorismo internazionale solo per aver sventato attacchi da parte della mafia cubana a Miami appoggiata dall’establishment statunitense. Oggi – concludono – vogliamo dimostrare la nostra vicinanza, solidarietà e complicità con un paese in lotta da più di mezzo secolo, rivendicando il diritto di ogni popolo a scegliere il proprio futuro con ogni mezzo necessario”.

L’assemblea sarà trasmessa in diretta da “Radio Tana” sul sito http://radiotana.noblogs.org

www.tanalab.org

I più letti

Ultimi Commenti