Gricignano

Protestano gli operatori della GMC

operatori ecologici in scioperoGRICIGNANO. Ieri mattina un gruppo di operatori ecologici della Gmc “Gricignano Multiservizi”, appartenenti al cantiere di San Cipriano, ha interrotto il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti, impedendo l’uso degli automezzi anche agli altri operatori del cantiere di Gricignano.

l'assessore Di RonzaPoi si sono recati in Piazza Municipio dove hanno inscenato una protesta contro l’eventuale licenziamento a cui starebbero andando incontro. Il problema nasce dal passaggio di cantiere che avrà luogo il prossimo 1 maggio, quando la gestione dei rifiuti sul territorio di Gricignano passerà dalla Gmc alla GeoEco. Nell’ambito di questa operazione, tutti i 17 lavoratori gricignanesi saranno completamente assorbiti dalla GeoEco, mentre quelli di San Cipriano resterebbero fuori poiché non in quota al Comune di Gricignano. Verso le 10.30 c’è stato un incontro tra l’assessore all’ambiente Giacomo Di Ronza, operai e rappresentanti sindacali della Cisal. Questi ultimi hanno mostrato una comunicazione inviata dalla Gmc, secondo la quale i lavori in quota a Gricignano non sarebbero 17 ma 26, quindi 9 in più. Notizia smentita dall’assessore Di Ronza, che ha esibito diversi documenti attestanti il numero di 17 unità. L’incontro si è concluso con un nulla di fatto, e domani vi è il rischio di un’altra protesta. In quel caso, il Comune di Gricignano sarebbe costretto a sporgere denuncia per interruzione di pubblico servizio. “Mi dispiace per queste persone che possono restare senza lavoro, ma essi non rientrano nel personale impegnato sul cantiere di Gricignano. Ci sono delle specifiche normative e noi dobbiamo rispettarle”, ha affermato al termine dell’incontro l’assessore Di Ronza, che, riguardo la comunicazione della Multiservizi, ha commentato: “La Gmc può dire quello che vuole, noi abbiamo documentazioni attestanti che in quota Gricignano vi sono 17 operatori”.

GeoEocoIl contratto tra Comune e Gmc è scaduto lo scorso 31 dicembre. Pochi giorni prima, il 28 dicembre, la giunta comunale aveva deliberato una proroga di tre mesi, dal 1 gennaio al 31 marzo 2007. Nell’arco di quest’ultimo periodo veniva emessa un’ordinanza dal presidente del consiglio dei ministri (la 3564 del 9 febbraio 2007) che, all’articolo 5, obbliga tutti i comuni campani ad avvalersi in via esclusiva, per quanto riguarda la raccolta differenziata, dei consorzi di bacino di appartenenza, fatti salvi contratti stipulati prima dell’entrata in vigore della stessa. Pertanto, dal 1 aprile doveva iniziare la convenzione con la GeoEco ma quest’ultima ha chiesto il differimento di un mese per perfezionare il passaggio di cantiere. Il sindaco Andrea Lettieri ha quindi emesso un’ordinanza alla Gmc per la continuazione del servizio fino al 30 aprile.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Giugliano, uomo muore durante lite tra la sorella e il marito - https://t.co/qQYUKyq9ij

Mondragone, oltre 3mila “Calici di Stelle” durante la notte di San Lorenzo https://t.co/ik9tBetcT3

Trentola Ducenta, Apicella: "Un sindaco Pinocchio inconsapevole del suo ruolo" - https://t.co/enDJ1xnTSw

Trentola Ducenta, "Pizza Piazza" con le specialità dei Fratelli Iaiunese - https://t.co/eMhUcHRfVa

Condividi con un amico