Trentola Ducenta

Apicella candidato a sindaco del centrodestra

Giuseppe ApicellaTRENTOLA DUCENTA. E’ Giuseppe Apicella il candidato a sindaco della coalizione di centrodestra (Fi, An e indipendenti) che alle prossime amministrative affronterà le liste “Trentola-Ducenta Libera” di Nicola Picone (Fi, Udc) e l’“Arcobaleno” di Nicola Pagano (centrosinistra).

La presentazione c’è stata domenica pomeriggio nel corso di una conferenza stampa tenutasi ad Aversa, presso la segreteria politica del consigliere regionale di Forza Italia Giuseppe Sagliocco. Quest’ultimo era presente assieme all’ex sindaco di Trentola e consigliere provinciale azzurro, Michele Griffo, e al dirigente provinciale e nazionale di An, l’avvocato Leonardo Maiolica. Un’investitura, quella di Apicella, sostenuta dunque a livello provinciale e regionale dai partiti di Fi e An, la conferenza stampa di presentazionetanto da far ritenere quella dell’ex assessore e candidato a sindaco Picone, anch’egli esponente forzista, come una candidatura “individuale”. Presenti, inoltre, gli ex consiglieri comunali rimasti accanto a Griffo dopo lo scioglimento della sua amministrazione, nonché un folto gruppo di giovani tra i quali, però, si riconosceva anche qualche veterano della politica trentolese, nonché il sindaco di San Cipriano, Enrico Martinelli, anche se Sagliocco ha tenuto a precisare che, pur essendo un gradito ospite, la sua presenza non riguardava l’argomento elettorale. Lo stesso Sagliocco che ha aperto il dibattito, ritenendo Apicella l’uomo che rappresenta la “sintesi” del progetto politico della coalizione, i cui obiettivi principali sono “ripristinare la politica a Trentola” a fronte dell’attuale commissariamento del Comune e “battere le sinistre, causa di sfaceli”. Dopo ha preso la parola l’ex sindaco Griffo, il quale, alla domanda su un suo iniziale disaccordo circa la candidatura di Apicella, ha risposto: “Non ho mai messo in discussione il nome di Apicella, il problema riguardava il percorso che doveva portare alla sua candidatura. Percorso che doveva basarsi su un ragionamento di centrodestra. La questione è stata oggetto di vari incontri, a seguito dei quali tutti si sono ritrovati concordi sulla scelta di candidarlo”. Pungente l’intervento di Maiolica: “Qualcuno – ha detto – ci ha classificato come vecchi, cosa paradossale visto che sul fronte avversario uno dei candidati a sindaco ricopre la carica di consigliere comunale da circa 20 anni. Il problema non è l’età ma l’impegno che si vuole profondere nell’interesse della cittadinanza”.

da sinistra: Griffo, Sagliocco, Maiolica, Apicella50 anni, ispettore del ministero del lavoro e già amministratore comunale, Apicella è l’uomo che guiderà il centrodestra nella battaglia per l’ascesa al governo cittadino. Qualcuno parla di “vittoria” di Sagliocco e Maiolica su Griffo, il quale, secondo alcune voci circolate nelle scorse settimane, aveva un’altra “preferenza” per la designazione del candidato a sindaco, ovvero Giuseppe Esposito (presente ieri alla conferenza stampa), ex vicesindaco e cognato del coordinatore regionale di Forza Italia, l’onorevole Nicola Cosentino. Voci che sono state smentite da Apicella nel corso dell’appuntameto di domenica, come tra l’altro aveva fatto pochi minuti prima lo stesso Griffo all’apertura del dibattito. “Contrariamente a quanto si è detto e si è scritto negli ultimi tempi, – ha affermato il candidato a sindaco – non ho mai avuto conflitti di ordine politico con Griffo. Nel percorso concretizzatosi con la mia candidatura non c’è stato alcun contrasto, bensì un dibattito sereno e costruttivo con gli amici del centrodestra. Tutto il resto sono dicerie”. Apicella ha poi parlato delle motivazioni che lo hanno spinto ad accettare la candidatura: “Sono due, principalmente, le motivazioni. La prima è legata alla lunga amicizia con alcune delle persone che oggi mi sostengono, come Sagliocco, Maiolica e Griffo. L’altra è stata quella di volermi rimettere in discussione e al servizio del paese, forte della personale esperienza amministrativa acquisita negli anni passati e di quella che vantano persone facenti parte della coalizione. Soprattutto l’esperienza di Griffo, il quale, senza dubbio, ha contribuito durante la sua amministrazione alla crescita e allo sviluppo del nostro paese”. Infine, alla domanda su chi dei due avversari possa dargli più filo da torcere, ha risposto: “Sono entrambi dei validi concorrenti. Questa, comunque, è la mia ultima preoccupazione. Ciò che mi interessa è che dobbiamo riuscire a conquistare la fiducia degli elettori”.

Apicella e gli amici del centrodestra“Per dare forza a questa lista, se ce ne sarà bisogno, si candideranno anche il sottoscritto, Sagliocco e Maiolica. Voglio che lo sappiano tutti”. Parole di Michele Griffo pronunciate alla stampa e al numeroso pubblico presente ieri pomeriggio. Dunque, tre possibili candidati di lusso per la lista di Apicella, anche se tale ipotesi potrebbe rivelarsi in seguito solo una provocazione. Certa invece è la candidatura dei cinque esponenti dell’ultima maggioranza consiliare targata Griffo. Parliamo dell’ex vicesindaco Giuseppe Esposito, degli ex assessori Luigi Perfetto e Michele Conte e degli ex consiglieri Carlo Russo e Tommaso Fabozzi. A questi si aggiungeranno diverse “new entry”, tra le quali potrebbero esserci l’architetto Raffaele Marino e la dottoressa Francesca Nugnes, anche se al momento i due vengono ritenuti “proposte di candidatura”. Ieri si è parlato anche di “quote rosa”, quindi non è escluso che possa esserci più di una candidatura femminile in lista. Lista che non ha ancora un nome ma soprattutto una caratteristica ufficiale. Pur non essendoci dubbi che sia una coalizione di centrodestra, in quale veste si presenterà agli elettori: come Casa delle Libertà o come lista civica? Una domanda a cui ha risposto il consigliere regionale azzurro Sagliocco: “E’ chiaro che cercheremo di costituire una lista della CdL. Tuttavia, la presenza di Forza Italia e di Alleanza Nazionale dice tutto, quindi se avremo difficoltà e dovremo presentarci come lista civica non credo che cambierà molto, la sostanza sarà sempre la stessa”. Parlando di campagna elettorale e dell’atteggiamento che la loro coalizione assumerà nei confronti degli avversari, Griffo ha dichiarato: “Saremo pronti in qualsiasi momento a confrontarci sugli argomenti che interessano la collettività. Inoltre, cercheremo di non perdere tempo con commissioni per la stesura del programma e cose del genere. Saremo concreti nei confronti dei cittadini, ai quali proporremo di continuare sulla strada che aveva intrapreso la nostra amministrazione e che è stata interrotta, con i dovuti miglioramenti e accorgimenti che, ammetto con molta franchezza, occorreranno”. Su eventuali “rinforzi” che potrebbero arrivare alla coalizione nessuno invece ha voluto fare commenti. Sta di fatto che insistono alcune indiscrezioni su un certo “feeling” sorto con una parte dell’Udc. Un ipotizzabile colpo di scena che però molti presenti ieri pomeriggio hanno smentito: “L’Udc a livello locale è schierato nella lista avversaria, questo dice tutto”.

Trentola-Ducenta – Presentazione candidato a sindaco Giuseppe Apicella1° Parte

Trentola-Ducenta – Presentazione candidato a sindaco Giuseppe Apicella2° Parte

(riprese di Stefano Damiano)

guarda i VIDEO suTrentola-Ducenta Channel – sezione ” Trent – Duc. – Politica”

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico