Aversa, il violinista Simon Zhu incanta il pubblico di San Francesco

di Daniela Rosato

Aversa (Caserta) – Parte con un nome internazionale la rassegna di concerti, gratuiti e lo sottolineiamo, proposta ad Aversa dal promoter culturale Giuseppe Lettieri, ed organizzata con il maestro Antonino Cascio, l’Orchestra da Camera di Caserta e l’associazione “Anna Iervolino”, e patrocinata da importanti Istituzioni quali il Ministero della Cultura – Direzione Regionale Musei Campani e Regione Campania, Diocesi di Aversa – Ufficio Congreghe. Nella stupenda location di San Francesco delle Monache, messa a disposizione dal rettore don Pasqualino De Cristofaro con l’associazione “Amici di San Francesco”, presieduta da Mariano Di Nardo, si è esibito Simon Zhu, violinista tedesco, di orgini cinesi, di fama internazionale, vincitore del Premio Paganini 2023.

“Sapevo – ci dice Lettieri – che avevamo la fortuna di ascoltare uno dei maggiori talenti al mondo. Il suo curriculum parlava chiaro. Vincitore del Telemann a Poznan, in Polonia, a soli 15 anni nel 2016, poi tutta una serie di concorsi di prestigio vinti in tutto il mondo fino alla consacrazione del Paganini a soli 22 anni. Questa volta non è stato semplice portarlo in città, ma il sacrificio ne è valsa la pena. Quando qualche addetto ai lavori con lunga esperienza mi diceva che avremmo ospitato il numero uno al mondo tra i violinisti under 30, ero un po’ scettico, ma dopo il concerto, e soprattutto dopo aver ascoltato l’esecuzione di alcuni Capricci di Paganini, non posso che dargli ragione. Simon, è un musicista dalla tecnica eccelsa, da un tocco sublime, che unisce anche ai suoi valori umani di giovane umile, che pur essendo una star non si sente affatto tale. Del resto un concerto per violino solo non è semplice per il pubblico, ma lui ha saputo entusiasmare tutti i presenti, anche quelli che non sono vicinissimi a questo genere musicale, che rappresenta la vera musica!”.

Ed infatti alla fine il pubblico si è alzato in piedi chiedendo il bis, conscio di trovarsi davanti ad un talento straordinario. Ma prima del concerto Lettieri ha anche presentato la ricca rassegna concertistica che tra maggio e giugno si terrà ad Aversa, con tanti concerti, e altri nomi internazionali. “Il concerto di Zhu è stato soltanto l’ouverture tanto per usare un termine musicale – conclude Lettieri – di una intensa e corposa rassegna che avremo in città e che richiamerà altri grandi nomi della Musica. Avremo anche un Festival che durerà oltre un mese, dedicato allo strumento principe, il pianoforte. Nei prossimi giorni pubblicizzeremo il tutto. Si comincia venerdì 24 maggio presso la chiesa di Sant’Antonio al Seggio, con il talento nostrano Giuseppe Rigliaco, pianista e organista, giovanissimo ma già con una rilevante esperienza internazionale, che accompagnerà il Premio Tokyo, l’oboista sud coreana Hyun Jung Song, giovanissima musicista che si esibisce nello strumento caro al nostro Domenico Cimarosa. Ovviamente anche questo concerto sarà ad ingresso libero”. IN ALTO IL VIDEO

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico