Società

“Il Gioco dei Rifiuti”, il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho al Forum Polieco a Ischia

di Redazione

Prende il via, ad Ischia, il Forum Internazionale PolieCo sull’Economia dei Rifiuti, promosso dal PolieCo – Consorzio nazionale per il riciclaggio di rifiuti di beni in polietilene. – continua sotto –

Il Forum, giunto alla sua 14esima edizione, ha come titolo “Il Gioco dei Rifiuti” per dare il senso di ciò che accade attorno alla gestione dei rifiuti che fa passi in avanti ma anche, con la carenza di impianti e la scarsa attenzione al mercato dei prodotti realizzati con materia rigenerata, balzi all’indietro. L’accezione negativa non è l’unica. Nella visione positiva il gioco rimanda al bisogno di coordinare impegni ed azioni, come in una squadra di intervento, per giungere ad una soluzione. Il Forum è patrocinato dal Ministero della Transizione Ecologica. Entrambe le giornate sono riconosciute come corso dell’Ordine dei Giornalisti della Campania.

La due giorni sarà suddivisa in quattro sessioni con 44 relatori esponenti del mondo dell’impresa, della politica, della magistratura, del giornalismo e del mondo accademico. La prima sessione moderata dal giornalista Sergio Nazzaro,  su “Ambiente ed economia rispetto a  nuovi scenari nazionali ed internazionali”, avrà ospiti: il sottosegretario al Ministero della Salute Pierpaolo Sileri, la deputata Pina Picierno, vicepresidente del Parlamento Europeo, che sarà in collegamento diretto da Bruxelles, il senatore Luca Briziarelli, vicepresidente della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e sugli illeciti ambientali, e la senatrice Loredana De Petris, per la Commissione permanente su Agricoltura e produzione agroalimentare, Federico Cafiero De Raho, già Procuratore nazionale antimafia, e Carlo Zaghi della Direzione generale economia circolare (EC) del Ministero della Transizione Ecologica.

Gli scenari internazionali sulla gestione dei rifiuti saranno analizzati con Majdi Karbai del Parlamento tunisino, Nezar Hasscouri, segretario generale del Mouvements des Jeunes Verts del Marocco, Mohamed Karim Oumane,  direttore generale dell’Agenzia nazionale della gestione dei rifiuti del Ministero dell’Ambiente in Algeria, Maryem Aydi, ricercatrice  tunisina, Thuraya Essedik Wahiba, per l’associazione  Oxigen libica, Ivana Vojinovic, direttrice del Centro per i cambiamenti climatici, le risorse naturali e l’energia dell’Università Donja Gorica in Montenegro, ed Helmut Maurer, già senior legal expert della Commissione Europea. La prima sessione di venerdì 30 settembre sarà seguita da un focus su “Ricerca e innovazione per un futuro sostenibile”. – continua sotto –

La giornata di sabato 1 ottobre, concentrerà l’attenzione sulle nuove strategie di sostegno alle imprese del riciclo e sulle infiltrazioni criminali nella gestioni dei rifiuti. Interverranno rappresentanti delle aziende e magistrati di diverse Procure italiane. Dai problemi endemici al Covid e alle speculazioni energetiche, l’emergenza è continua.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico