Cronaca

San Cipriano d’Aversa – Fiaccolata per Raffaella, la bimba di 3 anni scomparsa prematuramente

di Redazione

Una fiaccolata di solidarietà a San Cipriano d’Aversa (Caserta) per ricordare la piccola Raffaella Noviello, la bimba di 3 anni deceduta improvvisamente domenica pomeriggio. Lascia il papà Vincenzo, la mamma Nancy e una sorellina. – continua sotto – 

L’iniziativa è stata promossa dalla scuola paritaria “Cartoonlandia”, che la bambina frequentava, da dove il corteo partirà per raggiungere l’abitazione della famiglia Noviello. Lo stesso istituto ha pubblicato su Facebook un video con immagini della piccola: clicca qui per guardarlo. “Una tragedia che ci lascia sgomenti e a cui partecipa tutta la comunità cittadina”, ha commentato il sindaco Vincenzo Caterino nell’esprimere, a nome di tutta la comunità, profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia.

“Il nostro paese è stato colpito da un grave lutto che ci ha lasciati sgomenti. La piccola Raffaella è volata in paradiso e siamo molto costernati per la sua mancanza. Non servono parole ma solo preghiere, soprattutto per la famiglia. Piccolo angelo, da lassù prega per la tua famiglia e anche per tutti noi. Il Signore che ha vinto la morte un giorno ci farà riabbracciare tutti per non separarci mai più. Arrivederci ad una vita migliore piccola Raffaella”, recita un messaggio della Parrocchia Maria Santissima Annunziata che ha deciso di rinviare l’inaugurazione del progetto “Giorni di Speranza” per ragazzi con abilità speciali, previsto per l’8 dicembre, al fine di lasciare “spazio all’intimità della preghiera in questo momento così delicato e difficile per San Cipriano d’Aversa”.

Intanto, mentre si attende la data dei funerali, sono in corso accertamenti sulle cause del decesso. A tal proposito, dopo la diffusione di indiscrezioni su una presunta meningite, uno zio della bimba, tramite i social, ha voluto chiarire: “Sono costretto a fare questo post anche nel dolore. Raffaella godeva di ottima salute e non aveva alcuna patologia”.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico