Società

Aversa, iniziativa di formazione per i giovani dell’Azione Cattolica Diocesana

di Antonio Arduino

Aversa (Caserta) – È partita nella mattinata domenicale del primo agosto dalla parrocchia di Santa Maria di Costantinopoli l’iniziativa di formazione indirizzato ai giovani di Azione Cattolica Diocesana, tesa alla conoscenza e diffusione della parola di Cristo. Secondo quanto riferito da alcuni partecipanti, analoghe iniziative sarebbero in corso nelle diocesi della Sicilia e nella diocesi di Albamo Laziale. – continua sotto –

L’iniziativa è cominciata venerdì nella diocesi di Aversa e di fatto è stata ufficializzata nella mattinata domenicale del primo agosto con una messa solenne celebrata dal vescovo nella diocesi, Angelo Spinillo, alla presenza di un gruppo folto di giovani aderenti all’Azione Cattolica proveniente da tutti i comuni ricadenti nella diocesi di Aversa. Con parole semplici e comprensibili a tutti il vescovo ha chiarito il significato di formazione sottolineando, in particolare, che per formazione non si intende la trasmissione di nozioni da un formatore ai giovani che vengono formati ma una azione autonoma di crescita personale quindi di formazione personale che i giovani possono sviluppare da sé stessi quando hanno fede in Dio. – continua sotto –

E a quanto è stato possibile vedere i giovani che seguono la strada indicata da Cristo sono tanti contrariamente a quanto si può credere pensando che oggi disertano le chiese quasi la fede in Dio stia scemando che la loro presenza in chiesa, come quella di tanti altri adulti, avvenga solo nelle grandi occasioni come battesimi, comunioni, cresime, matrimoni e funerali. I giovani dell’Azione Cattolica Diocesana stanno dimostrando il contrario e continueranno a farlo per tutto il mese di agosto che, a differenza di tanti altri giovani, utilizzeranno per soddisfare la voglia di vacanza ma associando il divertimento all’attività giornaliera di formazione personale e di annunciatori della parola di Cristo.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico