Società

Sant’Antimo, il videomessaggio di un alunno del “Romeo-Cammisa” ai suoi prof

di Redazione

Il videomessaggio di un alunno di 13 anni, Francesco Pio Melillo, dedicato ai suoi professori della scuola media dell’istituto comprensivo “Romeo-Cammisa” di Sant’Antimo (Napoli), città in cui il prossimo anno frequenterà il Liceo Scientifico “Laura Bassi”. – continua sotto – 

Già tre anni fa, lo stesso Melillo divenne famoso nel mondo della scuola per il suo videomessaggio ai docenti della sua scuola, e in generale a tutti gli insegnanti per la delicata e benemerita funzione educativa che essi svolgono, è diventato virale ed è stato molto apprezzato per la sua spontaneità e simpatia. Sul suo canale youtube “Blagostoi” con più di 150 video realizzati, ci sono vari video di sensibilizzazione, da “no alla violenza sulle donne” a “no ai botti di capodanno”, ma anche quello di non abbandonare gli amici pelosi. IN ALTO IL VIDEOMESSAGGIO, SOTTO IL TESTO DEL MESSAGGIO 

Cari professori, trovo sempre il coraggio di scrivervi alla fine di ogni “ciclo scolastico”, perché prima mi mette un po’ imbarazzo…ora, invece, trovo le parole giuste per ringraziarvi con questo video. Eccomi qui a ringraziarvi per tutto quello che avete fatto per me e soprattutto per salutarvi dopo tre anni di condivisione di fatiche e di scherzi, di risate e di richiami, di battute e di sviolinate, di studio ed anche di rilassatezza, nonostante il periodo che abbiamo vissuto e stiamo ancora vivendo. – continua sotto –

Non vi nascondo che ho passato tre anni fantastici e, devo dire la verità, all’inizio avevo tanta, ma davvero tanta paura: non sapevo chi avrei incontrato e con chi avrei condiviso questo mio percorso. In modo particolare, voglio ricordare e ringraziare, anche l’amata professoressa di musica, Elisabetta Angelino, che ci ha lasciato molto presto, era la professoressa di tutti noi. Un grazie anche a quei professori che sono stati per un breve periodo e spero che vi arrivi questo videomessaggio. Un particolare ringraziamento va non ad una semplice professoressa, ma ad una persona speciale. Lei proffy Saggese che è stata in grado di darmi il coraggio giusto per fare delle scelte anche difficili, incoraggiandomi a credere in me stesso. Siete stati tutti come una famiglia, la mia seconda famiglia: Mi avete aiutato a crescere ed a capire su cosa avrei dovuto puntare per raggiungere determinati risultati. Siete stati anche, inizialmente, severi, ma so che l’intento è stato di scuotermi, di darmi ulteriori possibilità e di tirare fuori il meglio di me stesso. – continua sotto –

Il mio percorso con voi si è concluso nel miglior modo possibile, ma porterò per sempre con me un ricco bagaglio di esperienze e di cultura che mi sarà molto utile nel mio futuro percorso di studi. Mi auguro di trovare anche alle scuole superiori professori come voi, che possano aiutarmi a fare sempre le scelte migliori. Siete stati indispensabili nel fare questo e mai dimenticherò quello che avete fatto per me. Cari professori, ricordatevi che vi voglio bene e grazie per aver rallegrato e reso migliore il mio percorso di studi. Vi auguro di incontrare altri alunni che vi possano far amare sempre di più il vostro lavoro. Un abbraccio forte a tutti voi. Rimarrete nei miei ricordi più cari. P.S. Fermi fermi non può finire così questo video. Teacher, credevate che mi sarei dimenticato di voi? Lei, prof, trova sempre un modo per vivacizzare e rendere interessante la lezione. Grazie per aver creduto in me in questi tre anni insieme. 

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico