Home

Covid, da oggi addio alle mascherine all’aperto: ma restano alcune restrizioni

Con la Valle d’Aosta pronta a uscire dalla zona gialla, da lunedì 28 giugno l’Italia sarà tutta solo un unico colore, il bianco. Un cambiamento accompagnata dalla possibilità di riporre, almeno in alcune occasioni, la mascherina. A partire da lunedì 28 giugno decade l’obbligo di utilizzare il dispositivo di protezione quando si è all’aria aperta, a patto che non ci si trovi in luoghi affollati e che si riesca a garantire il giusto distanziamento sociale. Il provvedimento riguarda solo le zone bianche: nel caso in cui una Regione dovesse tornare gialla, l’utilizzo della mascherina tornerebbe ad essere obbligatorio anche all’esterno in qualsiasi situazione. – continua sotto – 

L’eccezione della Campania – Il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, ha firmato un’ordinanza che prevede che fino al 31 luglio l’obbligo dell’utilizzo delle mascherine “anche all’esterno, in ogni situazione in cui non possa essere garantito il distanziamento interpersonale o quando si configurino assembramenti o affollamenti. L’utilizzo dei detti dispositivi resta pertanto obbligatorio, sul territorio regionale, in ogni luogo non isolato, ad es. nei centri urbani, nelle piazze, sui lungomari nelle ore e situazioni di affollamento, nonché nelle file, code, mercati o fiere ed altri eventi, anche all’aperto, nonché nei contesti di trasporto pubblico all’aperto quali traghetti, battelli, navi”. – continua sotto – 

Ancora obbligo in mezzi pubblici, negozi, cinema, musei, teatri – La mascherina resterà obbligatoria su tutti i mezzi pubblici, compresi i viaggi in treno e in aereo. Bisognerà ancora indossarla anche all’interno di locali, negozi e centri commerciali. Per bar e ristoranti, come già accade tutt’ora, sarà possibile scoprire naso e bocca solo quando ci si trova seduti al tavolo. Nessuno sconto anche per musei, cinema o teatri al chiuso, dove la mascherina andrà utilizzata anche quando è possibile rispettare il distanziamento. Negli spettacoli all’aperto invece, sarà necessaria solo quando c’è il rischio di creare assembramento. – continua sotto – 

Le raccomandazioni del Comitato Tecnico Scientifico – Nonostante le nuove disposizioni, il Comitato tecnico scientifico raccomanda comunque di portare sempre con sé una mascherina, così da poterla usare al bisogno. Per i soggetti considerati fragili o immunodepressi, e per chi vive accanto a loro, il consiglio invece è quello di continuare a indossare il dispositivo di protezione in ogni occasione.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico