Aversa

Aversa, il maestro Fagnoni in Germania per selezionare pianoforte della Steinway & Sons

Aversa (Caserta) – Il maestro aversano Enrico Fagnoni sbarca in Germania per selezionare pianoforti. Il pianista, che in giovanissima età interpreto Verdi da piccolo nel famoso sceneggiato Rai, è stato, infatti, scelto dalla storica ditta “Albero Napolitano pianoforti” di Napoli, in piazza Carità dal 1840, per la selezione di un pianoforte gran coda della rinomata casa tedesca “Steinway & Sons” quale brand richiesto dal 98% dei pianisti concertisti in tutto il mondo. – continua sotto –

Il pianoforte è stato selezionato direttamente in fabbrica ad Amburgo dal maestro Fagnoni, pianista d’eccezione del nostro territorio, la cui storia musicale inizia all’età di 4 anni, guadagnandosi l’appellativo di enfant prodige. Fagnoni, accompagnato da Marco Napolitano e Cristiano Bernardi, ha avuto modo di individuare tra 15 gran coda, quello più idoneo per i rinomati palchi di Napoli e d’Italia. Il modello scelto è un D-274 con l’innovazione tecnica “Smorzatori armonici” che permette di ottenere con il pedale di risonanza sfumature del suono inimmaginabili prima. Marco e Alessandro Napolitano, titolari dell’azienda, hanno, in proposito, riferito: «Abbiamo voluto che questo pianoforte venisse scelto da un pianista del calibro del maestro Fagnoni, per avere la garanzia di uno strumento dalle caratteristiche impeccabili. Riteniamo infatti, che la profonda conoscenza tecnica dello strumento da parte di Enrico Fagnoni, rispecchi lo standard di qualità affine alla nostra linea aziendale». – continua sotto –

Da parte sua, il musicista aversano che quest’anno è impegnato anche ad insegnare presso il Conservatorio napoletano di San Pietro a Majella, ha dichiarato: «E’ stato un onore per me accettare questo prestigioso incarico e una grande emozione ritrovarmi nel tempio mondiale del pianoforte. Sono felice che questo pianoforte con l’innovazione “smorzatori armonici” arriverà a Napoli, tra i primissimi in Italia, presso l’azienda leader di Marco e Alessandro Napolitano che sono stati i primi in Italia ad aver strutturato presso la storica sede di palazzo Mastelloni, una sala di registrazione dotata di un’altra pietra miliare della Steinway & Sons, il modello B-211 Spirio: strumento acustico che ha la possibilità di registrare e riprodurre fedelmente l’interpretazione dei pianisti». – continua sotto –

Intanto, dopo la pausa per la pandemia che ha bloccato il mondo della musica, anche il maestro Fagnoni riprenderà i suoi concerti sui palcoscenici del mondo che da anni apprezzano la sua bravura artistica delizia per le orecchie più esigenti. IN ALTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico