Aversa

Aversa, “Svuota Cantine”: nuovo appuntamento il 24 aprile

Aversa (Caserta) – Appuntamento nella giornata di sabato 24 aprile con una nuova edizione di «Svuota Cantine». L’iniziativa, questa volta, avrà come scenario il piazzale adibito a parcheggio dello stadio comunale, in via Caruso, dalle 7 alle 10. Un appuntamento che, in assenza dell’isola pedonale ancora in allestimento, rappresenta un importante momento di raccolta di ingombranti e apparecchi elettronici. Sino ad ora sono state raccolte diverse decine di tonnellate di rifiuti ingombranti. I cittadini, muniti di documento di riconoscimento valido e codice fiscale, potranno depositare nell’area parcheggio dello stadio comunale gli ingombranti di cui si volessero disfare. – continua sotto – 

«Svuota Cantine – afferma l’assessore all’Ambiente, Elena Caterino – nasce per contrastare l’abbandono dei rifiuti selvaggi e offrire ai cittadini un servizio in attesa della riapertura del centro comunale di raccolta chiuso per adeguamento. A questa iniziativa seguirà quella per il conferimento dei Raee, i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche». Caterino ha anche evidenziato che nelle locandine che pubblicizzano l’iniziativa sono specificati gli oggetti più comuni riconducibili ai rifiuti ingombranti: armadi, tavoli, mobili vari, divani, poltrone, sedie, reti e strutture dei letti, giocattoli voluminosi, lampadari, biciclette, assi da stiro, zaini e valigie di grandi dimensioni. Per Raee, invece, si intendono televisori, schermi, lcd, forni, climatizzatori, aspirapolveri, computer, fax, stampanti, macchine per cucire e così via. – continua sotto – 

L’assessore, intanto, rivolge un «grazie ai cittadini che parteciperanno e tutti gli operatori ecologici che ogni giorno si alzano in primissima mattinata per garantire i servizi fondamentali del comune di Aversa come la raccolta differenziata». Accanto all’iniziativa, senz’altro lodevole, c’è da registrare il ritardo nella messa a disposizione della città di un’isola ecologica degna di tale nome. Sono passati troppi mesi da quando è stata chiusa e questo settore non può attendere ancora.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico