Società

Aversa, punti di raccolta per oli vegetali. E il 1 maggio ricevi in piazza una tanica

di Redazione

Ad Aversa (Caserta) è attivo il servizio di raccolta degli oli vegetali domestici, in prevalenza gli oli di frittura o di conserva.  Nella maggior parte dei casi, l’olio esausto viene gettato negli scarichi, deteriorandoli e arrivando fino alle condotte fognarie, quindi al depuratore. Nel depuratore questo viene parzialmente eliminato ma influenza negativamente i trattamenti biologici e fa aumentare notevolmente i consumi di energia. L’olio quindi, non va gettato negli scarichi ma conferito negli appositi contenitori ed una volta trattato da ditte specializzate, potrà essere riutilizzato in ambito industriale. – continua sotto –

L’amministrazione comunale ha provveduto ad installare sei stazioni di raccolta degli oli esausti: via San Lorenzo (presso l’area parcheggio del Comando dei Vigili Urbani); viale Europa (altezza standard parcheggio Poste Italiane e Farmacia); via Madonna dell’Olio (area standard al confine con il Comune di Cesa); piazza Principe Amedeo accanto alla postazione delle isole ecologiche interrate; Parco Pozzi – via Gaetano Andreozzi (area parcheggio accanto alla postazione delle isole ecologiche interrate); via Salvo D’Acquisto (area parcheggio Palazzetto dello Sport “Pala Jacazzi”, accanto alla postazione delle isole ecologiche interrate). E’ possibile conferire l’olio esausto con qualsiasi tanica o bottiglia, facendo attenzione a non disperderle nell’ambiente circostante. Inoltre, sabato 1 maggio, dalle ore 9 alle 12, in piazza Municipio, i cittadini potranno conferire l’olio e ricevere una tanica per la raccolta degli stessi. – continua sotto –

“Abbiamo deciso di realizzare una campagna promozionale, ideata e realizzata con il fine di diffondere un più corretto e consapevole atteggiamento sul tema della raccolta dei rifiuti”, spiega l’assessore all’Ambiente, Elena Caterino, sottolineando che “la campagna prevede di proporre e divulgare periodicamente riflessioni riguardo specifici materiali riciclabili e a tale scopo, vista la spesso poca consapevolezza che i cittadini hanno dei potenziali impatti ambientali negativi di questi materiali, si è ritenuto opportuno, presentare come primo argomento la raccolta domestica degli oli vegetali esausti (Ove)”.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico