Aversa

Aversa – Nuova Giunta, centrodestra: “Golia nomina assessori imposti dai caporioni”

Aversa (Caserta) – Polemiche senza fine ad Aversa dopo il rimpasto in giunta. Il sindaco Alfonso Golia è intervenuto affermando: «Marco Villano, Francesco Sagliocco e Giovanni Innocenti entrano a far parte della Giunta. Ai nuovi assessori va l’augurio di buon lavoro insieme a Federica Turco e Clotilde Criscuolo che entrano in Consiglio Comunale. Da quasi due anni ci dedichiamo con cuore e passione ad Aversa e sono sicuro che con Marco, Francesco, Giovanni, Federica e Clotilde continueremo su questa strada portando avanti l’attuazione del programma attraverso la co-progettazione e co-programmazione. Un grazie anche al Movimento 5 stelle per aver scelto di far parte della squadra con grande senso di responsabilità ed amore per la città». «Senza cercare alibi, – ha concluso Golia – ma prendendoci le nostre responsabilità. Saranno i fatti a giudicarci. Ho scelto l’ottimismo della volontà. Sempre a testa alta e mettendoci la faccia. Passo dopo passo. Sempre e solo per il bene di Aversa». – continua sotto – 

Dichiarazioni e comportamenti che hanno portato tutte le opposizioni di centrodestra ad affiggere un manifesto dai toni durissimi. «Alfonso Golia, il sedicente sindaco sfiduciato dalla sua stessa maggioranza, – scrivono in un manifesto Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia, Forza Italia Seniores, Forza Aversa, Aversa a Testa Alta – allontana tre assessori già nominati dai suoi caporioni e li sostituisce su imposizione dei suoi nuovi mandanti “stranieri” che gli hanno fatto firmare le cambiali politiche per garantirgli di restare incollato alla poltrona di sindaco. La sua giunta arcobaleno si colora così di altri vassalli in cerca di un impiego e il sedicente sindaco Golia, da personaggio diventato prima maschera e poi caricatura, si consacra come triste burattino». – continua sotto – 

In soccorso del sindaco arriva il gruppo consiliare de La Politica che Serve: «Andiamo avanti – spiegano Menale, Cesaro, Scuotri e Andreozzi – nel percorso intrapreso in questi primi due anni, durante cui non sono mancate scelte difficili e di rottura. C’è ancora tanto da fare per il risanamento della città e siamo pronti a lavorare fianco a fianco con il nuovo esecutivo. Cambiano gli attori, ma l’azione amministrativa non vedrà alcuna deviazione o cambiamento, sarà sempre guidata dal programma e dai suoi valori, che ci ha visto vincere le elezioni circa 2 anni fa con le sue priorità di azione». «Allo stesso tempo – aggiungono – esprimiamo solidarietà al sindaco Alfonso Golia per gli insulti che arrivano dai soliti noti, i quali continuano a non concentrarsi sulle azioni per i cittadini e la città, dimostrando di non essere in grado di confrontarsi su alcun punto programmatico o iniziativa se non su ruoli e posizioni alla guida della città. A costoro ricordiamo che la buona politica ci ha insegnato che esistono tre costanti: il cambiamento, le scelte e i principi, quelli che non baratteremo mai con nessuno e per niente». – continua sotto – 

Prende le distanze, infine, l’ex assessore della giunta di Lello Ferrara, Luca de Rosa, con una dichiarazione che rimarca la delusione. «Con questo cambio di Giunta – dichiara l’esponente della Sinistra cittadina – posso affermare definitivamente che questa non è più la mia amministrazione, quella per la quale con tanti concittadini avevo votato con fiducia e speranza. Entrano le pratiche, le culture e gli uomini che hanno determinato lo sfacelo della città e che chi ci chiese il voto disse invece di voler combattere in modo radicale, rivoluzionario. Se la categoria del tradimento avesse ancora capacità di risuonare e di evocare senso la adopererei. Preferisco interpretare questa definitiva rottura di una speranza come partenza per la costruzione di nuovi possibili cammini di cambiamento. Io mi metto in cammino».

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico