Politica

Cesa, voucher farmaceutici: al via le richieste. Da Ciss anche fondi per defibrillatori e giostrine

di Redazione

Cesa (Caserta) – Il finanziamento ottenuto dal Consorzio Intercomunale per i Servizi Socio Sanitari (Ciss) servirà ad erogare voucher farmaceutici, ma anche ad acquistare defibrillatori e nuove giostrine. La somma complessiva ricevuta è di 12mila euro. “L’importo di 5 mila euro sarà destinato alla distribuzione dei buoni farmaceutici. –  ricorda il vicesindaco Giusy Guarino (nella foto), con delega ai Servizi sociali – Sensibili alle problematiche della cittadinanza, in un’ottica di solidarietà verso le famiglie in difficoltà ed economicamente più svantaggiate, si rinnova questo progetto”. – continua sotto – 

Per partecipare al bando è necessario essere residenti a Cesa, avere una dichiarazione Isee del nucleo familiare in corso di validità non superiore a 6mila euro ed una certificazione del medico curante attestante l’utilizzo di farmaci, medicamenti o presidi farmacologici o parafarmacologici il cui costo non sia coperto del servizio nazionale. Ad ogni nucleo familiare non potrà essere assegnato più di 5 voucher farmaceutici per il valore di 10 euro ciascuno. Sarà cura dell’Ufficio Politiche Sociali, stilare la graduatoria con l’elenco degli ammessi. A parità di punteggio si darà la precedenza in graduatoria al richiedente con minor reddito Isee e, in caso di ulteriori parità, al richiedente più anziano d’età. – continua sotto – 

La domanda dovrà essere presentata utilizzando esclusivamente il modulo appositamente predisposto, disponibile sul sito web istituzionale del Comune di Cesa www.comune.cesa.ce.it. Le domande dovranno pervenire all’Ufficio di Protocollo entro e non oltre il termine perentorio del prossimo venerdì 2 aprile, alle ore 12. “L’altra parte del finanziamento ricevuto – conclude l’assessore Guarino – sarà utilizzato per l’acquisto di defibrillatori, da posizionare nei punti più importanti del paese, e di giostrine per i bambini nel parco giochi”.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico