Politica

Asi Caserta, Zinzi chiede commissariamento consorzio: “Ripristinare legalità”

di Redazione

“Quanto sta accadendo all’Asi di Caserta non può essere fatto passare sotto silenzio. Il prolungato ritardo nell’attivazione delle procedure di rinnovo dell’organo consiliare del Consorzio, unito alla mancanza di un repentino provvedimento da parte della Regione, rappresenta una situazione non più tollerabile. Bisogna ripristinare la legalità delle funzioni. Ci aspettiamo che la Regione Campania si svegli da questo torpore e commissari l’Asi, anche per tutelare la dignità della sua funzione istituzionale”. – continua sotto – 

Così, in una nota, il capogruppo della Lega in Consiglio regionale della Campania, Gianpiero Zinzi, che ha protocollato un’interrogazione indirizzata all’assessore regionale alle Attività Produttive, Antonio Marchiello, avente ad oggetto “Chiarimenti urgenti sull’Asi Caserta”. – continua sotto – 

L’interrogazione, si legge, muove dalla mancata risposta a una specifica richiesta di chiarimenti da parte della Regione avanzata il 22 gennaio scorso relativa al mancato rinnovo del Consiglio generale, circostanza questa che renderebbe non validi gli atti deliberati dall’Assemblea successivamente alla data del novembre 2019.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico