Gricignano

La biologa Carolina Russo di Gricignano prima vaccinata al centro trasfusionale dell’ospedale di Aversa

Aversa (Caserta) – E’ stata la dottoressa Carolina Russo, biologa del centro trasfusionale “Giorgio Lubrano” dell’ospedale “Moscati” di Aversa, la prima del suo reparto ad essere sottoposta al vaccino anti-Covid. Originaria di Gricignano e figlia del medico Giuseppe Russo, opera nel laboratorio dove il sangue viene processato e analizzato. – continua sotto – 

Una realtà che funziona, quella del centro trasfusionale diretto dal dottor Saverio Misso. Ogni anno la struttura produce migliaia e migliaia di unità di sangue che vengono utilizzate dal “Moscati” e inviate in altri ospedali e case di cura della Campania, decretando un successo in termini non solo di tutela della salute, e quindi di salvaguardia delle vite umane, ma anche finanziari, dal momento che nelle casse dell’Asl entrano in media oltre 1 milione di euro all’anno. – continua sotto – 

Inaugurato nel 2008 ed intitolato alla memoria di Giorgio Lubrano, giovane magistrato prematuramente scomparso nel 2006 all’età di 31 anni, il centro trasfusionale si è distinto anche in questi mesi di emergenza sanitaria con la campagna di raccolta del plasma iperimmune, legata al cosiddetto progetto “Tsunami”: in soli dieci giorni sono stati selezionati 300 donatori idonei e prodotte circa 70 unità di plasma. Diretto da Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco) e Iss (Istituto Superiore di Sanità) il progetto “Tsunami” è un protocollo all’avanguardia avviato a seguito di autorizzazione del comitato etico di Napoli Nord e dalla successiva delibera aziendale a partire da giugno scorso. Il frutto di un duro lavoro del personale del centro “Lubrano” che, nonostante il complicato periodo, ha contribuito in maniera decisiva al raggiungimento di questi risultati.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico