Cronaca

Aversa, restauro fontane davanti Castello Aragonese e al Borgo: indetta la gara

di Francesco di Biase

Aversa (Caserta) – “Daremo nuova luce alle fontane pubbliche. Un altro tassello aggiunto al grande lavoro fatto in questi mesi”. A dichiararlo è l’assessore all’Ambiente del comune di Aversa, Elena Caterino. “Stamattina è stata indetta procedura di gara mediante Mepa per il restauro e la messa in esercizio delle Fontane di piazza Trieste e Trento e piazza Melvin Jones al Borgo”, spiega l’assessore, che continua: “Tra i lavori previsti l’impermeabilizzazione del fondo delle vasche, la sostituzione delle pompe idrauliche, la sostituzione del quadro e il ripristino dei due impianti elettrici, comprese le sostituzioni delle luci per illuminare le due fontane”. – continua sotto – 

Dunque, seppur sulla città aleggia lo spettro del commissariamento la gestione amministrativa, e il lavoro degli assessorati di riferimento, proseguono comunque senza sosta per assicurare alla città il giusto decoro urbano e la dovuta manutenzione delle aree verdi. “Ovviamente saranno curate le aiuole circostanti e sarà effettuata la manutenzione continua delle fontane che ci apprestiamo a riqualificare, come già fatto con quella di piazza Vittorio Emanuele. È importate precisare – conclude l’esponente dell’esecutivo normanno – che, nel caso specifico, oltre ad aver effettuato il restauro e il ripristino del funzionamento della fontana, è stata anche assicurata la manutenzione continua onde evitare che dopo un breve periodo di esercizio ritorni nel degrado totale, al quale abbiamo assistito in tutti questi anni”. – continua sotto – 

Spesso e volentieri l’impiego di risorse economiche in misura maggiore del previsto per l’ordinaria manutenzione di piazze, strade, monumenti e fontane, appunto, si rende necessario per fronteggiare l’inciviltà diffusa nei nostri territori che imbratta, deturpa, distrugge tutto ciò che incontra, restando, purtroppo, quasi sempre impunita.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico