Home

Uccisa a Catanzaro e nascosta tra gli scogli: fermato l’amante. Nel Padovano uomo accoltella la moglie

Una donna di 51 anni è stata uccisa con numerose coltellate a Stalettì, sulla costa ionica di Catanzaro. Il corpo è stato trovato nella tarda serata di martedì dai carabinieri di Soverato occultato tra gli scogli. La donna sarebbe stata raggiunta da numerosi fendenti inferti con un coltello dalla lama lunga. – continua sotto –

Per l’omicidio è stato fermato un 36enne, amante della vittima. A lanciare per primi l’allarme per la scomparsa della 51enne erano stati i familiari, dopo che la donna risultava irreperibile da oltre 24 ore. L’uomo fermato, un 36enne di Badolato (Catanzaro). Il movente del delitto sarebbe di natura passionale. Fra la vittima, che si era separata dal marito, e il presunto omicida, che è sposato, c’era una relazione sentimentale. Secondo la testimonianza dei familiari, era irreperibile dalle precedenti 24 ore. – continua sotto –

“Fatico a immaginare che l’assassino di Loredana Scarone abbia voluto scegliere la data simbolica della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne per realizzare il suo macabro disegno di morte. Sono incline a pensare che esso provenga da abissi di ignoranza o di becero maschilismo. O di entrambi gli elementi, visto che i primi dieci mesi dell’anno in corso hanno fatto già registrare 91 di questi assassini”. Lo afferma l’ex ministro ed ex presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero. “Si attribuisce la colpa – aggiunge – al Covid-19, che ha costretto le coppie ad una forzata convivenza. Come se la convivenza fosse di per sé un male che andrebbe mitigato. Rassegnato a leggere domani chissà cosa su questo morte violenza avvenuta in Calabria, credo che il Parlamento debba legiferare in una forma più severa su questo tipo di assassinio, ma anche sulla negligenza di molti magistrati, che pur avendo ricevuto denunce allarmanti, hanno lanciato su di esse uno sguardo corrivo. Tanto che molte donne sono state uccise, malgrado le innumerevoli, disperate denunce presentate all’autorità giudiziaria”. – continua sotto –

Nel Padovano uomo uccide la moglie con una coltellata al petto – Un altro femminicidio si è verificato nel Padovano, a Cadoneghe, dove un uomo ha ucciso la moglie con una coltellata al petto, ferendola da parte a parte. L’omicida si chiama Jennati Abdefettah, ha 40 anni, è marocchino e fa il magazziniere. I tre figli che abitavano con la coppia sono stati affidati a un’amica della madre che abitava vicino a loro. A chiamare i carabinieri è stato proprio l’omicida nella notte dopo aver colpito la moglie con un coltello da cucina. La donna è stata trovata distesa nel suo letto. In passato sembra che la donna avesse denunciato il suo comportamento violento, ma poi aveva ritrattato. Sul caso indagano i carabinieri.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico