Aversa

Aversa, Golia: “Ambiente e verde pubblico, ecco cosa stiamo facendo per migliorare servizi”

Aversa (Caserta) – «Ambiente e verde pubblico sono temi cruciali nella visione politica della mia amministrazione. Questioni che rappresentano le due principali criticità che affliggono la città e che stiamo fronteggiando in tutte le sedi fin dal giorno del nostro insediamento». Il sindaco di Aversa, Alfonso Golia, parla di due temi che hanno rappresentato e rappresentano la croce di tutte le amministrazioni.

Per quanto riguarda i rifiuti, Golia dopo aver ricordato che riceve quotidianamente decine di segnalazioni, afferma: «Il problema del passaggio di cantiere per la raccolta dei rifiuti solidi urbani, che ha visto blocchi e problematiche che abbiamo ereditato, è finalmente in dirittura d’arrivo avendo ormai risolto tutte le ingenti questioni che ostacolavano il subentro della Tekra alla Senesi, compresi gli interventi di manutenzione sul verde pubblico». «Parlando di rifiuti – continua Golia – non possiamo non fare riferimento all’abbandono incontrollato sul territorio cittadino che stiamo cercando di contrastare con telecamere trappola e attività di appostamento. Gli incivili sono tanti ma noi contiamo di comprare altre fototrappola e di installarle nei punti sensibili della città. Ciò sarà possibile grazie all’istituzione di un autonomo capitolo finanziario per l’ambiente da cui attingere per queste spese. Non daremo tregua ai tanti incivili che purtroppo affollano le nostre zone».

Sempre in tema di rifiuti, il sindaco la decisione di modificare il regolamento delle compostiere domestiche: è stato abbassato il limite per richiederla a chi ha almeno 20 metri quadrati di spazio esterno. «Ciò – continua Golia – permetterà a tanti cittadini di farne richiesta e dunque far decollare il progetto che prevede anche uno sconto per la tassa sui rifiuti sotto forma di premialità. Si sta lavorando alle ultime due isole ecologiche interrate i cui lavori erano stati fermati per la presenza di sottoservizi. Non siamo di fronte ad un’opera incompiuta ma abbiamo deciso di farle entrare in funzione con la nuova ditta». «Sotto il profilo del recupero e della fruizione delle aree standard comunali – è ancora l’esponente Pd a parlare – abbiamo approvato uno stanziamento di 10mila euro per dotare il Rione Bagno di uno spazio di socialità e aggregazione. Credo che la nostra sia la prima amministrazione della storia della città che fa un investimento simile in quella parte della città. Recupereremo uno spazio di 1900 metri quadrati, oggi chiuso e abbandonato. Questa iniziativa è solo uno dei tanti passi che abbiamo in fase di programmazione e che man mano si andranno a trasformare in atti concreti per dare maggior valore a tutti i quartieri e rioni della nostra città».

Infine, il verde pubblico che «è fondamentale per la qualità della vita ma ad Aversa non c’è mai stata una pianificazione programmata, non c’è mai stato un censimento e, diciamocela tutta, non c’è mai stata una squadra di addetti al verde pubblico dotata di strumentazioni idonee a permettere una puntuale manutenzione. Sfido chiunque a dimostrare il contrario. Noi abbiamo provato ad invertire la tendenza. Con l’assessore Caterino abbiamo raddoppiato gli addetti comunali. Non era facile e scontato perché la pianta organica del comune è ridotta all’osso ma questo settore per noi rappresenta una priorità. Dovevamo e dobbiamo segnare una netta discontinuità con il passato». Quali i primi risultati? Sono state bloccate le potature fuori stagione e avviati gli interventi di manutenzione in tutte le aree standard comunali, soprattutto in quelle dove non si interveniva da anni, si è calendarizzato e programmato gli interventi per rendere ordinaria la manutenzione e, soprattutto, si è deciso di avvalersi di un agronomo.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico