Trentola Ducenta

Trentola Ducenta, Cantile ai cittadini: “Avete il potere di cambiare le cose”

Trentola Ducenta (Caserta) – “Tra la gente, per la gente”. E’ questo lo slogan di Antonio Cantile a campagna elettorale ormai avviata. “E’ l’esatta espressione di come i Moderati per Trentola Ducenta vivono la realtà della cittadina. Perché come si può comprendere a fondo cosa va migliorato, se non lo si vive in prima linea? I problemi, le imperfezioni, vanno toccate con mano, e viste con i propri occhi. Ed è ciò che da sempre i Moderati si prodigano a fare”, afferma Cantile.

“La nostra lista – spiega il candidato sindaco – nasce per questo. Perché la comunità necessita di un cambiamento che i Moderati sono pronti ad affrontare. Perché quando le precedenti linee politiche falliscono, si può e si deve rivolgere la propria fiducia ad un’aria nuova: senza cambiamento, non c’è vittoria. E con vittoria non si intende il sedersi alla poltrona e lasciare che altri cinque anni passino senza muovere un dito. La vera vittoria è fare una promessa al cittadino, e mantenerla”. Insomma, smuovere le acque, è questo l’obiettivo della lista che lo vede al vertice. “Candidarsi – continua Cantile – non per salire sulla carrozza del vincitore. Candidarsi per rappresentare le proprie idee e lottare per difenderle. La vera radice della politica, spesso dimenticata, è la rappresentanza. Un singolo che porta avanti i problemi, le speranze e le idee di molti. E se ogni Moderato rappresenta un nucleo, il candidato sindaco non è altro che rappresentante di ogni cellula. Senza gruppo, non c’è sindaco. Senza un leader, non c’è gruppo”.

Alla domanda un po’ provocatoria sul perché – in definitiva – scegliere la sua lista, Cantile risponde: “Il programma è competitivo, fattibile. Sicuramente tra i vari punti, particolare interesse rivolgeremo alla cura e bonifica delle aree verdi, oltre che all’implemento dei sistemi di videosorveglianza. Piazza Pertini, come tante altre aree, verte in uno stato vergognoso. In passato, medie altissime si sono raggiunte di furti e danni alle autovetture. Quando parliamo di sport e cultura, è perché vogliamo investire sui giovani, che sono la nostra materia prima, offrendo loro un’alternativa allo stare in strada. Con un sistema di videosorveglianza adeguato, una particolare attenzione alle aree verdi e fornendo una serie di opzioni ai nostri giovani, sarebbe tutto diverso. La verità signori, è semplice. Il consigliere, il sindaco, il politico, riflettono il popolo. Esercitare il proprio potere decisionale in quella cabina, con quella matita, non è un atto da vedere con leggerezza. A voi il potere di cambiare le cose, a voi la scelta tra passato e futuro”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico