Castel Volturno - Cancello ed Arnone

Castel Volturno, Luise (Lega): “Chi appicca roghi tossici è un assassino”

Castel Volturno (Caserta) – “C’è un legame molto stretto tra smaltimento illegale di rifiuti e roghi tossici. L’interesse che si cela dietro queste azioni, chiaramente, è il business dei rifiuti. Denunce e controlli possono essere la soluzione”. A parlare è Antonio Luise, candidato alle elezioni regionali campane nella lista “Lega – Salvini Premier”, a sostegno dell’aspirante governatore Stefano Caldoro. Alle urne si andrà nei giorni 20 e 21 settembre.

“Alla base vi è un problema di mentalità – afferma amareggiato il politico castellano -. L’incapacità, ancora attuale, di domare il fenomeno è dovuta alla difficoltà di individuare le discariche abusive presenti sul territorio ed all’assenza di sistemi di monitoraggio e videosorveglianza. Il crimine ambientale è un atto deplorevole. Reati di questo tipo perpetrati a lungo termine, risultano così gravi da produrre conseguenze irreversibili. Se l’uomo rompe, con le sue azioni, l’equilibrio naturale esistente, gli effetti possono essere davvero devastanti. Bloccare i roghi tossici non è affatto semplice: c’è bisogno di una forte sinergia in grado di coordinare l’operato delle forze dell’ordine, della polizia locale e delle forze armate”.

Luise pone l’accento sulle conseguenze ambientali del reato: “Comporta dei danni nocivi e, talvolta, irreversibili. Il fenomeno, oltre ad inquinare il nostro ecosistema, ha un impatto negativo sulle nostre condizioni di salute. I dati ci dicono che le quantità enormi di sostanze tossiche sprigionate durante la combustione, sono strettamente correlate all’insorgenza dei tumori nelle zone colpite. Una situazione grave che non si allontana dal nostro quotidiano. Tutte le sere, sono costretto a chiudere le finestre di casa pur di non respirare aria tossica, fatale per la salute dei nostri figli e di tutti noi. La regione può intervenire con un programma che preveda l’utilizzo di droni nelle zone definite calde e negli orari più critici. Tali strumenti devono essere costantemente monitorati dalle Forze dell’ordine che, al minimo incendio, devono poter allertare i pompieri nel più breve tempo possibile. In questo modo verrebbe evitata l’espansione del rogo”.

Un cambiamento di mentalità che può partire dalle future generazioni: “E’ doveroso sensibilizzare i bambini riguardo alla tutela dell’ambiente, introducendo nelle scuola lezioni e attività specifiche – dice il titolare dell’omonima agenzia immobiliare (avente sedi in Castel Volturno – Loc. Baia verde, Pinetamare, Centro Storico – e Napoli) -. E’ necessario trasmettere loro il messaggio che è importante salvaguardare l’ambiente e rispettare la natura. I bambini vanno educati anche a casa, coinvolgendoli, ad esempio, nella raccolta differenziata”. Il messaggio di Antonio Luise ai trasgressori non lascia spazio ad interpretazioni: “Si rendono complici di comportamenti criminali. Siete così ignoranti che ci state e vi state uccidendo con le vostre stesse mani, non prendendo in considerazione nemmeno le vostre famiglie. Nessuno è immune, porterete i vostri cari sulla coscienza”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico