Home

Conte: “Accordo su Recovery Fund, ora l’Italia può ripartire”

Con i “209 miliardi” di euro di Next Generation Eu, il “28%” delle risorse del piano europeo contro la crisi provocata dalla pandemia di Covid-19, “avremo una grande responsabilità. Abbiamo la possibilità di far ripartire l’Italia con forza, di cambiare volto al nostro Paese. Ora dobbiamo correre, utilizzando questi soldi per investimenti, per riforme strutturali”. Lo dice il premier Giuseppe Conte, al termine del Consiglio Europeo a Bruxelles che ha portato all’accordo sul Recovery Fund.

All’Italia l’intesa porta una dote di 209 miliardi. Il premier Giuseppe Conte è riuscito infatti a strappare un piatto ancora più ricco (82 miliardi di sussidi e 127 di prestiti) rispetto alla proposta della Commissione di maggio, che destinava al nostro Paese 173 miliardi (82 di aiuti e 91 di prestiti).

“Siamo all’alba del quarto giorno di un vertice lunghissimo. Forse abbiamo stabilito il record, superando per durata il vertice di Nizza. Siamo soddisfatti: abbiamo approvato un piano di rilancio ambizioso, che ci consentirà di affrontare questa crisi con forza ed efficacia”, spiega il presidente del Consiglio in videoconferenza stampa. Il Consiglio Europeo ha approvato il pacchetto anticrisi da 1,82 bilioni di euro costituito dal Mff 2021-27 e da Next Generation Eu. “Devo ringraziare anche le forze di opposizione. Soprattutto alcuni loro esponenti, pur tra legittime critiche, hanno ben compreso l’importanza storica della posta in gioco”, sottolinea Conte, ringraziando anche “tutti i ministri”, perché “siamo una grande squadra”, e “le forze di maggioranza che unite e compatte hanno sostenuto l’azione del governo” nel perseguire l’obiettivo di arrivare all’istituzione di un piano per la ripresa economica nell’Ue. IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico