Aversa

Aversa, encomio ufficiale al campione di Mma Francesco Di Chiara

Aversa (Caserta) – Nel luglio 2017 difese con coraggio una donna aggredita in via Diaz da due extracomunitari che avevano tentato di sottrarle la borsa, per poi scagliarsi contro chiunque tentasse di allontanarli. Non esitò ad utilizzare la propria conoscenza delle arti marziali per disarmare ed immobilizzare gli energumeni che brandivano un coltello a serramanico, riportando anche qualche lieve contusione (leggi qui).

Qualche giorno dopo Francesco Di Chiara, atleta di Frignano e maestro di MMA (Mixed Martial Arts – Arti marziali miste), fu ricevuto e lodato dall’allora sindaco Enrico De Cristofaro che, nel novembre 2018, gli consegnò anche una targa di benemerenza. La Giunta, però, come ha fatto sapere nei giorni scorsi l’attuale primo cittadino Alfonso Golia, assegnò quel riconoscimento ma non approvò la delibera di encomio. In pratica, mancava la formalità, a cui ci ha pensato l’esecutivo in carica.

Così in una cerimonia solenne, l’assessore alla Cultura Luisa Melillo e i consiglieri comunali di maggioranza Mariano Scuotri e di opposizione Olga Diana hanno consegnato a Di Chiara targa e pergamena ufficiali del Comune di Aversa. “Chi negli ultimi giorni ha rivendicato meriti, mi riferisco al consigliere di opposizione Alfonso Oliva, dovrebbe ricordarsi che qualche anno fa, quando lo stesso consigliere era assessore alla Cultura ed espressione della maggioranza, furono stampate targa e pergamena senza delibera. Ragion per cui negli ultimi tempi ha cercato goffamente di accodarsi ad un’iniziativa da noi già intrapresa, inviando email e richieste che, essendo su una cosa già in programma, non hanno avuto alcuna influenza”. “Dopo il chiarimento, dovuto, una cosa realmente importante. – sottolinea Scuotri – Le arti marziali non sono la legalizzazione della violenza, bensì sono arte, disciplina, relazione. E molte volte sono lo strumento che permette a tanti ragazzi di uscire dal vortice dell’illegalità: Francesco con la sua attività fa una grande opera di inclusione sociale”.

“Un riconoscimento meritato che va a premiare il senso civico di un atleta del nostro Agro”, commenta la consigliera comunale e provinciale Diana. “Da tempo – continua – avevo avviato un dialogo con l’amministrazione comunale di Aversa affinché venissero formalmente riconosciuti ed apprezzati il coraggio ed il senso civico di Francesco Di Chiara attraverso il conferimento dell’encomio solenne”. Diana ricorda che, oltre all’episodio del luglio 2017, Di Chiara nel settembre 2019, a Frignano, suo comune di residenza, intervenne per scongiurare l’aggressione di un extracomunitario in stato di alterazione psicofisica, bloccandolo sino all’arrivo dei carabinieri. Da non trascurare, inoltre, il fatto che Di Chiara, attraverso la sua palestra, è impegnato, da tempo, a divulgare valori quali impegno e disciplina. “Pertanto, – conclude Diana – proprio perché Di Chiara ha dimostrato in diverse circostanze, siano esse balzate agli onori della cronaca o meno, altruismo e coraggio a difesa di chi è vittima di aggressioni, mi sono attivata, nella mia qualità di consigliera provinciale, affinché un encomio solenne venga a lui conferito anche dall’Ente Provincia”. IN ALTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico