Home

Conte al Consiglio Ue: “Serve intesa su Recovery Fund entro luglio”

“La proposta della Commissione è equa e ben bilanciata. Sarebbe un grave errore scendere al di sotto delle risorse finanziarie già indicate. E anche la combinazione tra prestiti e sussidi è ben costruita. Anche i tempi sono molto importanti. Dobbiamo assolutamente chiudere l’accordo entro luglio”. Lo ha sottolineato il premier Giuseppe Conte durante il Consiglio Ue “virtuale”. Dello stesso avviso anche il cancelliere tedesco Angela Merkel.

“Dobbiamo assecondare gli sforzi della Commissione di rendere disponibili alcune risorse già per quest’anno”, ha proseguito Giuseppe Conte secondo cui “serve mantenere distinti i criteri di allocazione del Quadro Finanziario Pluriennale e quelli del “Next Generation EU” e, in ogni caso, considerare queste due proposte come componenti un unico pacchetto indivisibile”.

“In questo dibattito di portata storica, non deve essere un gruppo di Paesi a prevalere; deve essere l’Europa a prevalere nella sua interezza, con la forza della sua ambiziosa proposta”, dice Conte intervenendo in videoconferenza al Consiglio europeo. Secondo l’Italia è “giusto il nome scelto per la proposta della Commissione ‘Next Generation EU’, perché noi non stiamo lavorando solo per preservare il mercato unico e i nostri interessi comuni; stiamo lavorando per difendere i nostri valori e per assicurare un futuro alle nuove generazioni”. “La Commissione europea e la Bce non hanno mancato l’appuntamento con la Storia. Ora è il turno del Consiglio Europeo di essere all’altezza della sfida e di dare un segnale politico forte. A me non piace la formula ‘compromesso’, preferisco si lavori per una ‘decisione politica ambiziosa”, sottolinea Conte.

Merkel: “Nell’interesse di tutti che sia pronto entro l’estate” – L’Europa è di fronte alla prospettiva della più profonda recessione dalla Seconda Guerra Mondiale ad oggi. I tempi a venire saranno molto, molto difficili. E’ quanto avrebbe detto la cancelliera tedesca Angela Merkel ai leader riuniti in videoconferenza per il Consiglio Ue, secondo quanto riferisce Bloomberg sul suo sito. Dopo essersi chiesta se le persone si rendono conto della dimensione della crisi in arrivo, la cancelliera avrebbe sottolineato che l’Ue ha ogni interesse ad avere un piano di rilancio entro la fine dell’estate, prima di eventi come le elezioni americane.

Kurz: “Recovery fund non apra a condivisione debito Ue” – “Il Recovery Fund non deve aprire la strada a un’unione del debito” perciò “deve esserci un limite di tempo” e “si deve discutere di chi paga quanto, di chi beneficia di più e di quali condizioni vincolano gli aiuti”. Così il cancelliere austriaco Sebastian Kurz in un messaggio diffuso su Twitter a margine del vertice Ue. “L’Austria è ben coordinata con Danimarca, Olanda e Svezia” e vuole “contribuire” al dibattito Ue, sottolinea Kurz, “l’obiettivo” di Vienna “è mostrare solidarietà ai Paesi più colpiti dal coronavirus”.

Olanda apprezza il piano italiano – Il premier olandese Mark Rutte, citando il suo omologo italiano durante il Consiglio Ue, ha sottolineato di “guardare con favore allo spirito che sta ispirando il governo sulle riforme” con interventi a favore degli “investimenti per crescita e produttività”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico