Aversa

Coronavirus, ad Aversa nuovo caso positivo. Golia: “Continua macchina solidarietà”

Aversa (Caserta) – Un nuovo caso positivo ad Aversa. A darne notizia il primo cittadino normanno Alfonso Golia nel corso della sua video comunicazione quotidiana su Fb. “Si tratta – ha dichiarato il sindaco – di un paziente contagiato in un focolaio emerso in una struttura ospedaliera di un’altra provincia. Anche altri tre casi positivi di cui vi ho dato notizia ieri e l’altro ieri appartengono allo stesso focolaio. Ho sentito il nostro concittadino che fortunatamente sta bene e ovviamente a lui vanno i nostri auguri di pronta guarigione”. Di conseguenza, relativamente ad Aversa, la situazione è la seguente: 18 casi attualmente positivi; 262 tamponi negativi; 20 tamponi in attesa; 9 concittadini guariti e 3 purtroppo deceduti. “Vi ricordo – continua Golia – che siamo in attesa di tamponi per verificare la guarigione di alcuni casi, naturalmente attendiamo queste comunicazioni per permettere alla nostra curva di scendere”.

Il sindaco passa, poi, ai controlli della Polizia municipale: “Ci vuole pazienza. Sappiate che la stretta sui controlli sta funzionando. Solo oggi la nostra Polizia Locale ha controllato 191 persone e 21 esercizi commerciali. Continueremo senza sosta. Nei dati del centro sud e nello specifico della Campania, c’è l’evidenza che le misure di contenimento stanno funzionando e se non avessimo avuto contaminazioni con il focolaio di cui vi parlavo prima, avremmo anche noi una situazione maggiormente sotto controllo. Come sapete io sono per dirsi sempre le cose come stanno. E le cose, in questo caso i numeri, ci dicono che la discesa è lenta e che ci vuole pazienza. Pertanto non possiamo e non dobbiamo in alcun modo abbassare la guardia. Grazie di cuore a tutti per la collaborazione”.

Per quanto riguarda i buoni spesa, per la cui distribuzione, secondo alcuni Aversa sarebbe in ritardo, Golia precisa: “Relativamente alle domande per i bonus spesa, vi comunico che lunedì era il termine per la presentazione delle domande. Nella giornata di martedì sono iniziate le procedure di verifica e controllo di quanto dichiarato nelle autocertificazioni. Nel più breve tempo possibile inizierà la consegna agli aventi diritto secondo modalità che ovviamente saranno comunicate. Anche ora, (sono passate le ore 21 del 14 aprile, ndr) continua il lavoro dei dipendenti comunali per esaminare le domande. Un lavoro corposo che come vedete non si ferma mai. Approfitto per comunicarvi che qualora si siano ravvisate delle domande incomplete, in alcune voci, non dovete assolutamente preoccuparvi! Da domani infatti i diretti interessati inizieranno ad essere contattati dal Comune e verrà fissato un appuntamento individuale con turnazione alfabetica”.

Golia annuncia anche iniziative economiche: “Come Amministrazione stiamo preparando una serie di misure economiche rivolte a cittadini e imprese. Interventi mirati alla prevenzione del contagio; approvvigionamento di beni di prima necessità; azioni economiche a sostegno delle attività chiuse dal Dpcm; marketing territoriale per promuovere i nostri prodotti e bellezze al momento della ripresa; misure per il connubio scuola e digitalizzazione. Ovviamente vi terrò aggiornati passo passo”.

Per quanto riguarda gli aiuti materiali, il sindaco spiega: “Non ci fermiamo mai, credetemi. Così come non si ferma la macchina della solidarietà: anche oggi la distribuzione di pasti e alimenti è andata avanti senza sosta. Sul conto del Comune dedicato all’emergenza abbiamo superato i 24mila euro. Una cifra che cresce grazie a tante donazioni e vi ringrazio di cuore per questo. Questa sera ho due ringraziamenti particolari da fare. Il primo è per tutti i volontari della Croce Rossa coordinati da Antonio Rascato che stanno svolgendo un grandissimo lavoro al PalaJacazzi, il quartier generale dell’emergenza. Un lavoro estenuante che stanno svolgendo in prima linea. La Città di Aversa vi ringrazia ed è orgogliosa di voi. Il secondo ringraziamento è per Fda Eventi che ha donato alla nostra città l’animazione al suono di Baby Shark. Grazie in particolare a Federica e Sara, le nostre Topolino e Minni che per tutta la giornata hanno divertito grandi e piccoli insieme alla nostra protezione civile. A questo proposito voglio scusarmi se non siamo riusciti a passare in alcune strade. Era umanamente impossibile passare dappertutto. Non c’era nemmeno bisogno di farmelo notare, già sapevo e perciò mi scuso. E non solo: prometto che ci organizzeremo per farlo di nuovo e al più presto avendo cura naturalmente di passare dove non è stato possibile domenica scorsa”. Nel salutare gli aversani, l’ennesimo appello: “Cari concittadini, siamo nel pieno della Fase 1. Siamo stanchi, qualche volta siamo snervati, ma non stiamo mollando. Tutti noi oramai siamo entrati nella concezione che stare in casa è l’unica cosa da fare”. IN ALTO IL VIDEO 

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico