Aversa

Aversa, chiusura mercato ortofrutticolo: operatori annunciano sciopero il 7 novembre

Aversa (Caserta) – «Chiediamo che l’amministrazione comunale e le opposizioni, insieme ai rappresentanti degli operatori del mercato ortofrutticolo, diano tutte insieme una soluzione per la riapertura immediata della struttura di viale Europa». Una richiesta netta che viene dalla delegazione degli operatori del mercato ortofrutticolo aversano composta da Maurizio Pollini, Vincenzo D’Aniello e Nicola Lama. Operatori che hanno già comunicato al commissariato di Polizia di voler mettere in scena, giovedì prossimo, 7 novembre, in occasione della seduta del Consiglio comunale, un corteo che partirà dalla piazza della stazione ferroviaria per raggiungere piazza Municipio, dove chiederanno di partecipare alla seduta del consiglio comunale per leggere un documento nel quale chiedono di riaprire il mercato in tempi brevi cercando di evitare le lungaggini legate alla burocrazia, in particolare quelle legate alle attività della stazione unica appaltante.

Gli operatori sottolineano, ancora una volta, l’identificazione sia sociale che culturale ed economica tra Aversa e il mercato ortofrutticolo, istituzione cittadina che consente a circa cinquecento famiglie di sbarcare il lunario e che da, oramai, poco più di un mese rimane desolatamente chiuso, dopo il provvedimento di chiusura di Nas e Asl. Intanto, sull’argomento c’è da registrare anche una presa di posizione delle opposizioni che il 22 ottobre aveva chiesto ufficialmente la convocazione del civico consesso per discutere e per comprendere le difficoltà della maggioranza nel riuscire a risolvere le problematiche relative alla vicenda e per adottare le giuste decisioni per la risoluzione di questo annoso ed urgente problematica.

«È inspiegabile – spiega il consigliere Gianluca Golia – che a quasi un mese dalla chiusura non sia ancora chiaro cosa voglia fare questa amministrazione e come procedere al ripristino della normalità. Purtroppo, per l’ennesima volta registriamo il dilettantismo di questa maggioranza, che invece di aprirsi ad un confronto trasparente con la cittadinanza e con le forze politiche di minoranza, pone all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale l’istituzione di una commissione temporanea che farà perdere ulteriore tempo a chi tempo non ne ha, danneggiando ulteriormente gli operatori del mercato ortofrutticolo, le famiglie coinvolte e l’intera comunità aversana».

«Furbescamente – continuano gli ex consiglieri comunali Francesco Di Virgilio ed Augusto Bisceglia – la maggioranza prende o peggio, perde tempo, rimanda la discussione in altre sedi, congelando in tal modo, il confronto in consiglio. Nel consiglio del 7 novembre si potrà solo discutere di dove, come è quando, parlare del mercato ortofrutticolo e non, invece prendere decisioni immediate nello stesso Consiglio». «Esprimiamo – continuano i due esponenti del centrodestra – il nostro rammarico per questo immobilismo totale dell’amministrazione Golia. Una mossa che ha molto, forse troppo, di vecchia politica e che serve esclusivamente a procrastinare l’impegno dell’amministrazione che, palesemente, ha deciso di non affrontare di petto la situazione. Anzi, con molta probabilità ha scelto di non affrontarla affatto. Se questa amministrazione non è in grado di risolvere il problema ne prenda atto e chieda, con l’umiltà dei giusti, aiuto. Nessuno si sottrarrà all’impegno. Nessuno speculerà. Nessuno approfitterà della già tragica situazione delle famiglie degli operatori della struttura e della città».

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico