Cronaca

Entra in Municipio armato di pistola e chiede di parlare col sindaco: arrestato

di Redazione

Un pensionato di 62 anni è entrato nella casa comunale di Casteltermini, nell’Agrigentino, chiedendo del sindaco. “Devo parlargli di alcuni sussidi”, diceva nervosamente.

Un vigile urbano ha notato qualcosa di strano nel fianco dell’uomo e, ipotizzando fosse armato, ha chiamato i carabinieri. Giunti sul posto, dotati di giubbetti antiproiettile, i militari dell’Arma hanno immobilizzato l’uomo che addosso, infatti, aveva una pistola a tamburo calibro 38, con matricola abrasa, carica con cinque colpi, e quindi pronta a far fuoco.

Il 62enne è stato arrestato per porto illegale d’arma da fuoco clandestina e condotto in carcere. Sono in corso indagini per fare luce sul movente. La pistola e le relative cartucce, sequestrate, saranno sottoposte ad accertamenti balistici del Ris.

IN ALTO IL VIDEO

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico