Cronaca

Rapine a minorenni, sfuggì all’arresto emigrando in Germania: catturato 26enne di Frattaminore

di Redazione

I carabinieri della stazione di Orta di Atella, in collaborazione con personale della polizia di frontiera dell’aeroporto di Roma Fiumicino, a seguito di un articolata attività investigativa le cui risultanze sono state pienamente condivise dall’autorità giudiziaria competente, hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di Nicola Basciano, 26 anni, residente a Frattaminore (Napoli).

Il giovane è ritenuto responsabile, in concorso con Antonio Auletta, anch’egli 26enne di Frattaminore, già tratto in arresto il 14 giugno scorso, di circa 21 rapine compiute nelle province di Caserta e Napoli, ai danni di ragazzi minori, di età compresa tra i 10 e i 16 anni, dal mese di gennaio al mese di marzo del 2017.

Secondo le indagini, Basciano, previa minaccia con un coltello, avrebbe costretto le vittime a consegnargli il telefono cellulare, per poi dileguarsi a bordo di una bicicletta, unitamente al complice.

All’atto dell’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare, il 14 giugno 2017, Basciano risultò emigrato in Germania dove è stato ora rintracciato dalla polizia tedesca in esecuzione di “mandato di arresto europeo” ed estradato per essere sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico