Cronaca

“Io e Domenico dovevamo morire insieme”: parla il padre che ha ucciso il figlio

di Redazione

Montesarchio (Benevento) – “Io e Domenico dovevamo morire insieme. Mio figlio non sarebbe sopravvissuto senza di me”. Sono le parole che Luigi Piacquadio ha ripetuto più volte, al sostituto procuratore Maria Gabriella Di Lauro e ai carabinieri dopo aver ucciso a coltellate il figlio disabile.

Omicidio volontario, dunque, l’accusa per Luigi Piacquadio, 72 anni, segretario comunale in pensione.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico