Home

Cagliari, vuole suicidarsi e uccide il cognato poliziotto

Cagliari – Maurilio Vargiu, 51 anni, ispettore di polizia, in servizio a Cagliari, è stato ucciso a fucilate dal cognato, Gian Priamo Piras, 58 anni, che poi ha tentato di suicidarsi e adesso è ricoverato in gravi condizioni.

L’omicidio è avvenuto nell’abitazione di Piras, dove il poliziotto si era recato, su richiesta dei familiari del 58enne che, a quanto pare, soffriva di depressione per la perdita della madre avvenuta di recente e sembra avesse intenzione di togliersi la vita.

Vargiu era andato a calmare il cognato proprio perchè consapevole delle sue intenzioni sucide ma appena aperto la porta dell’abitazione a Soleminis è stato centrato dalle fucilate esplose da Piras.

L’omicida-suicida, rimasto ferito al costato, è attualmente ricoverato all’ospedale Brotzu in gravi condizioni, in stato di fermo. L’uomo avrebbe trascorso una notte difficile e questa mattina avrebbe minacciato di togliersi la vita.

Secondo una prima ricostruzione, i famigliari avrebbero chiamato il cognato Maurilio Vargiu, ispettore di polizia che lavorava alla zona telecomunicazioni della polizia di Stato di Cagliari, chiedendo di calmarlo.

Nella foto, da sin. Piras e Vargiu

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico