Cronaca

Omicidio Fanella, fermate tre persone

di Mena Grimaldi

 Roma. Fermati Roberto Macori, Aniello Barbetta e Giovanni Plastino.

Il provvedimento, firmato dai pubblici ministeri Giuseppe Cascini e Paolo Ielo,è stato adottato perchè “l’episodio accaduto in via dei Gandolfi presentava numerose similitudini con quello dell’agosto 2012. In particolare l’azione del 3 luglio è stata compiuta da almeno tre persone armate e munite di fascette per immobilizzare la vittima, che hanno esibito al portiere dello stabile dove abitava Fanella un tesserino di riconoscimento falso della Guardia di finanza”.

E’ quanto si legge nel provvedimento attuato martedì. Nel provvedimento si fa la ricostruzione di quanto accaduto e le perquisizioni disposte negli immobili già nella disponibilità di Fanella e in particolare su quello di Pofi (Frosinone), ubicato in via Casilina Sud numero 98 e su quelli di Fabro (Tr) ubicato in via Trento numero 3 e in via Trieste numero 20.

Secondo quanto si legge, secondo i due magistrati “vi è il concreto pericolo che gli indagati si diano alla fuga atteso che la notizia che l’indagine di Potenza nei confronti di Macori e degli altri, già pubblicata dal ‘Quotidiano della Basilicata’, il 29 maggio 2014 è stata ampiamente ripresa da tutti i mezzi di informazione dopo l’omicidio Fanella”.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico