Pupia.TV - Sito con notizie di informazione locale e nazionale

Pupia.TV Aggiungi Pupia ai Preferiti Preleva feed RSS
 On-line  
747
 Visite
39.233.662
.
.
.
.
.
        
.
.
.
.
.
.
CAMPANIA      
'Ndrangheta: arrestato il nipote del boss 'U Tiradrittu'

di Andrea Barbato del 22/10/2008 in Cronaca - Letto 5661 volte

Giuseppe Morabito REGGIO CALABRIA. I carabinieri del gruppo di Locri e della Compagnia di Bianco hanno arrestato il latitante Domenico Morabito, 33 anni, ritenuto affiliato all’omonima cosca della ‘Ndrangheta.

Morabito, è il nipote del capocosca Giuseppe Morabito, detto “’U tiradrittu” (nella foto), arrestato nel 2004 dopo oltre quindici anni di latitanza. Il 33enne era nascosto in un appartamento di Africo, centro della fascia ionica reggina, dove è stato messo in manette all’alba di stamani.

Era ricercato dallo scorso mese di giugno, perché coinvolto nell’operazione “Bellu lavuru”, coordinata dalla Dda di Reggio Calabria, che portò all’emissione di 31 ordinanze di custodia cautelare, con l’accusa di associazione per delinquere di stampo mafioso. I militari di Locri, guidati dal tenente colonnello Francesco Iacono, e di Bianco, agli ordini del maggiore Andrea Caputo, hanno fatto irruzione nel nascondiglio del latitante che non era armato e non ha opposto resistenza.

Altro colpo alla criminalità organizzata è stato inflitto a Napoli, dove gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato l’attuale reggente del clan Mazzarella, Paolo Ottaviano, nipote del capoclan attualmente detenuto. Ottaviano, destinatario di un provvedimento di fermo emesso dalla Dda partenopea per il reato di associazione a delinquere di stampo camorristico, è stato sorpreso in compagnia di altri due pregiudicati affiliati del clan, anch’essi arrestati, nel corso di un vertice dell’organizzazione. I tre sono stati condotti nel carcere di Poggioreale.





 









Altre Operazioni
Pagina Stampabile    Segnala questo articolo a un amico

Condividi articolo su:
    

I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Si ricorda che è possibile risalire all'indirizzo IP del Pc da cui vengono scritti i commenti. In ogni caso si raccomanda un linguaggio moderato e corretto.

Effettua il Log-in o Registrati ora per commentare l'articolo.

Pupia - La Tua Informazione - Si ricorda che le responsabilità dei contenuti degli articoli sono a carico del singolo autore e che si può risalire alla postazione da cui vengono effettuati i commenti e la chat. Pertanto, si raccomanda un linguaggio moderato e corretto. Vetrinista Firenze
PUPIA di Andrea Aquilante: testata editoriale telematica iscritta nel Registro della Stampa presso il Tribunale di Santa Martia C.V. (Ce) n. 692 del 20 settembre 2007 - P.I. 03296370616. Powered by Clanius.